Caso Gambino, Villani presenta un'interrogazione a Salvini

Per l’esponente grillina “oggi il Comune di Pagani si ritrova in una situazione irreale, con un sindaco decaduto di diritto in conseguenza di una sentenza definitiva emanata dalla Corte di Cassazione"

Il caso della incompatibilità del nuovo sindaco di Pagani Alberico Gambino approda in parlamento. Dopo il Questore della Camera Edmondo Cirielli (Fratelli d’Italia), schierato al fianco del primo cittadino, un altro parlamentare salernitano ha presentato un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Interno Matteo Salvini. Si tratta della deputata Virginia Villani (Movimento Cinque Stelle) che chiede al leader della Lega “se sia a conoscenza dei fatti e quali iniziative intenda intraprendere al fine di risolvere la problematica in oggetto, riportando stabilità e legalità nel Comune di Pagani”.

L’interrogazione

Per l’esponente grillina “oggi il Comune di Pagani si ritrova in una situazione irreale, con un sindaco decaduto di diritto in conseguenza di una sentenza definitiva emanata dalla Corte di Cassazione, e che, nonostante ciò continua ad amministrare la città senza tener conto delle conseguenze che questo può avere nei confronti della cittadinanza”. Nell’interrogazione a Salvini, Villani ripercorre tutte le tappe che hanno portato alla situazione attuale: dalla vittoria di Gambino al ballottaggio alla sentenza della Cassazione fino alla nota della Prefettura sulla decadenza del neo sindaco. Ora la parola passa al vice premier.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento