Lungomare, la passeggiata della Lega: folta partecipazione

A organizzarla, la LEGA di Matteo Salvini per rivendicare il diritto alla legalità degli italiani e della comunità senegalese regolare

Il corteo

Folta partecipazione, questo pomeriggio, per la “passeggiata per la sicurezza e la legalità” sul lungomare Trieste a Salerno: a organizzarla, la Lega di Matteo Salvini per rivendicare il diritto alla legalità degli italiani e della comunità senegalese regolare. Come ribadito dal segretario provinciale Mariano Falcone, dal coordinatore cittadino Cristian Santoro, gruppo consiliare Giuseppe Zitarosa: "La passeggiata serve a focalizzare l’attenzione sui problemi che attanagliano il lungomare di Salerno: l’abusivismo, la vendita di merce contraffatta e lo spaccio di droga". Diversi gli italiani e gli immigrati regolari invitati ad unirsi al corteo, per gridare il loro No alla presenza di spacciatori di droga e borseggiatori che infestano il lungomare e per chiedere al comune che rispetti gli impegni presi con la comunità senegalese. A prender parte alla manifestazione, tra gli altri, l'ex sindaco di Pontecagnano Ernesto Sica, l'ex consigliere provinciale Mimmo Di Giorgio, il consigliere di Pellezzano Tiziano Sica e numerosi dirigenti e militanti salviniani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La contestazione

Qualche momento di tensione si è registrato all’altezza della Camera di Commercio, dove una cinquantina di esponenti della “Zona Orientale Rugby”, di Potere al Popolo e di altre associazioni di sinistra hanno contestato i manifestanti leghisti con slogan “Leghisti fuori da Salerno, siamo tutti antifascisti, odio la Lega ecc..”. I leghisti hanno subito risposto inneggiando al loro leader Salvini “C’è solo un capitano” e cantando l’inno nazionale. Poi il corteo è proseguito e si è concluso senza problemi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Dramma a Baronissi, uomo si suicida in casa: il cordoglio di Valiante

Torna su
SalernoToday è in caricamento