Cetara, Bellanova annuncia: "Ecco i fondi per agricoltura e pesca"

Il ministro per le politiche agricole ha partecipato ad convegno su pesca e blu economy organizzato nella località turistica della Costiera Amalfitana

Il taglio del nastro

“Dobbiamo lavorare per garantire nell'immediato il reddito, cosa che abbiamo fatto individuando le risorse per pagare i pescatori per il fermo pesca”. A dirlo, oggi, a Cetara, il ministro per le Politiche Agricole, Teresa Bellanova, a margine di un convegno su pesca e blu economy. "Dobbiamo lavorare per rilanciare questo settore", ha proseguito Bellanova, spiegando che "questo è un settore di eccellenza ed e' un settore che può contribuire a far mangiare bene gli italiani ma anche i cittadini di altri paesi. Il mio dovere di ministro è sostenere politiche di sviluppo, perchè il sostegno al reddito è importante ma io credo che i pescatori hanno voglia di fare il loro mestiere e di mettere nella disponibilita' dei cittadini dei prodotti che sono prodotti d'eccellenza". Il ministro ha ribadito che "su questo stiamo lavorando, stiamo lavorando anche in seno alla commissione europea perchè dobbiamo avere la consapevolezza che i pescatori sono un soggetto importante anche per far fronte alla crisi climatica perche' noi dobbiamo avere sempre più cura del mare perchè se non c’è pesce non ci sono i pescatori, se non ci sono i pescatori non c’è la possibilità di gustare dei prodotti d'eccellenza di cui questo territorio credo che è in grado di mostrare a tutti come si può fare e come si può fare bene”.

I finanziamenti

Il ministro ha parlato anche dei fondi stanziati dal Governo: “Io sono abbastanza soddisfatta. Abbiamo portato, di nuovo, al centro della discussione anche del Consiglio dei Ministri il tema dell'agricoltura, della pesca. Abbiamo riconfermato il non pagamento dell'Irpef per i produttori agricoli che vale 200 milioni di euro. In più, ci sono 600 milioni di euro destinati ad investimenti in questo settore". Il ministro ha spiegato che "le due misure che mi stanno molto a cuore sono quelle dell'ingresso dei giovani perchè nel settore dell'agroalimentare c’è una presenza ancora non sufficiente dei giovani, abbiamo destinato delle risorse per permettere, a chi ha meno di 40 anni e che investe in agricoltura, per i primi due anni, di non pagare i contributi". Inoltre, per Bellanova "c’è una misura che è a prescindere dall'età anagrafica che riguarda le donne e si chiama “Donne in Campo” e tutte le donne che vorranno avviare un’ attività in agricoltura, per i primi due anni, avranno tasse zero, facendo i mutui loro non pagheranno interessi perchè di questo si fa carico lo Stato". Tra le iniziative portate avanti dal Governo c’è anche il finanziamento "con risorse del ministero, il bonus verde perchè dobbiamo mettere le nostre città in condizione di essere sempre più partecipi del cambiamento climatico in positivo. Quindi, più verde c’è nella nostra città e più dimostreremo di farci carico di questo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

Torna su
SalernoToday è in caricamento