Pontecagnano, la Regione dà l'ok all'impianto rifiuti: è polemica

La conferenza dei servizi esprime parere favorevole all'impianto dopo il no unanime del Consiglio Comunale. Il sindaco: "Valuteremo se bloccare o migliorare il progetto". Il questore della Camera: "Servo di De Luca"

Nonostante il consiglio comunale, su proposta dei consiglieri di centrodestra (Francesco Pastore e Angelo Mazza ) abbiano votato all’unanimità la mozione contro la realizzazione di un impianto rifiuti in via Irno – “anche in virtù della presenza in zona di aziende leader dell’industria agroalimentare” e in attesa di chiedere la Valutazione d’Impatto Ambientale – l’amministrazione comunale di centrosinistra, guidata dal sindaco Giuseppe Lanzara, deve fare i conti con il verbale della conferenza dei servizi della Regione Campania che, venerdì scorso, aveva all’ordine del giorno proprio il sito di stoccaggio progettato dalla Ecosider.

Il verbale

Si dichiarano chiusi i lavori con l’approvazione alla realizzazione dell’impianto” recita la conclusione del verbale, arrivata dopo il via libera di Asl, Arpac e Ato Sele. Insomma, per l’amministrazione regionale guidata dal governatore De Luca, l’impianto va fatto. “Le mozioni politiche non possono essere considerate perché inconferenti con l’oggetto del procedimento” viene spiegato sempre nel verbale. Ad essere stati accolti i rilievi mossi dagli uffici comunali sul fronte viabilità e dei rifiuti da conferire per rendere meno impattante il sito.

Le reazioni

Il sindaco Giuseppe Lanzara, a Il Mattino, dichiara: “Valuteremo se bloccare o migliorare l’intervento. Le prescrizioni imposte hanno trasformato il progetto, che, se dovesse partire, sarà riverso dal precedente”. Sulla questione interviene anche il questore della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli: “I cittadini di Pontecagnano hanno perso la battaglia per impedire l’apertura sul proprio territorio del sito di stoccaggio, una discarica moderna a cielo aperto, nel momento in cui hanno eletto sindaco Giuseppe Lanzara, un servo politico di Vincenzo De Luca”. Poi annuncia: ““Sull’apertura del sito di stoccaggio presenterò un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Ambiente Sergio Costa affinché sia valutata la correttezza della procedura e soprattutto la compatibilità per rischi ambientali e per la sicurezza dei cittadini” conclude Cirielli

Potrebbe interessarti

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • "Aiuto, la strada è infestata dai serpenti": allarme dei residenti a Calata San Vito

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Invasione di insetti rossi a Salerno: la gente scappa dal lungomare

I più letti della settimana

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • Sole, mare e panorami mozzafiato: i Giardini del Fuenti incantano grandi e piccini

  • Traffico di droga tra Piana del Sele e Calabria:15 arresti, sequestrati 12mila euro e due pistole

  • "Nero di m...." rissa su Corso Garibaldi a Salerno: arrivano i carabinieri

  • Choc a Sanza, mucche e vitelli trovati morti insanguinati in una strada

  • Curiosità a Salerno, tifosi della Salernitana pescano un grosso calamaro

Torna su
SalernoToday è in caricamento