La Lega arriva a Salerno, Pergamo: "No ai salviniani dell'ultima ora"

Prima uscita pubblica di "Noi con Salvini", il movimento politico che sta nascendo in tutto il Mezzogiorno a sostegno del programma di governo del giovane leader leghista

Pergamo con Salvini

Prima uscita pubblica dei salviniani della prima ora, pronti a sostenere l'ascesa di Matteo Salvini al Sud ed in particolare in provincia di Salerno. Ieri pomeriggio, all'interno del Grand Hotel Salerno, il docente originario di Mercato San Severino Luigi Pergamo, unico candidato salernitano alle scorse elezioni europee sotto il simbolo della Lega Nord, ha ufficializzato il passaggio del suo partito, la Lega per l’Italia, nel movimento leghista insieme ai dirigenti Diego Siniscalchi e Fabrizio Pinton, alla presidente dell’associazione Pensionati e Consumatori  Tina Grella e al professore Gianni Gargione del movimento presidenzialista.

Una cinquantina le persone che hanno partecipato alla prima uscita pubblica del nuovo movimento politico. "Noi con Salvinì - spiega ha spiegato Pergamo - è stato creato per far rinascere il Sud, non certo per mettere gli uni contro gli altri. Il 28 febbraio, a Roma, la Lega organizzerà una manifestazione dove sono convinto che oltre un milione di italiani scenderanno in piazza per chiedere le dimissioni di Renzi e Alfano, protagonisti di un Paese che non riesce a decollare. Noi non siamo il partito delle correnti, ma il partito di tutti”.

Di qui il messaggio a quei politici salernitani degli altri partiti pronti ad aderire alla nuova Lega: "Noi ai salviniani dell'ultima ora che vorrebbero salire sul carro del vincitore soltanto adesso". A margine dell'incontro, Pergamo ha rilanciato i temi più cari al movimento di Salvini: "No all'euro, basta con l'immigrazione clandestina e sì all'aliquota fiscale al 15%".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento