Devolvere il 10% degli incassi dei musei a Paestum, Pompei e Caserta

La proposta di legge a prima firma De Luca, appena depositata, nasce dalla natura prettamente giornaliera dei flussi turistici in questi siti, che di fatto impedisce ai Comuni interessati di avvalersi di un gettito importante per le proprie casse

Devolvere ai Comuni ospitanti il 10% degli incassi provenienti dagli ingressi turistici nell’Area Archeologica di Pompei, nel Circuito Museale Complesso Vanvitelliano – Reggia di Caserta e nel Parco Archeologico di Paestum: questa la proposta di legge del deputato Dem Piero De Luca, e sostenuta dall’Onorevole Vittorio Sgarbi e dall’Onorevole Lello Topo. La proposta di legge a prima firma De Luca, appena depositata, nasce dalla natura prettamente giornaliera dei flussi turistici in questi siti, che di fatto impedisce ai Comuni interessati di avvalersi di un gettito importante per le proprie casse attraverso l’eventuale imposta di soggiorno.

Gli obiettivi

Consentire alle amministrazioni interessate di avere maggiori risorse da destinare all’erogazione dei servizi essenziali (ordine e sicurezza pubblica, illuminazione, verde pubblico, pulizia, etc.) nelle aree circostanti e creare le condizioni economiche necessarie per adottare interventi infrastrutturali di riqualificazione. Questi i principali obiettivi dell'iniziativa che mira a favorire la ricettività, l’accoglienza e l’ospitalità delle intere aree comunali coinvolte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • Slitta, pista e renne al San Marzano Christmas Village: attrazioni per i bambini

  • Luci d'Artista 2019/2020: un giro d'affari di quindici milioni di euro

Torna su
SalernoToday è in caricamento