Rimborsi M5S, tra i morosi il salernitano Acunzo: "Ecco perchè non li restituisco"

Il deputato grillino, eletto nel collegio uninominale di Battipaglia, è tra i parlamentari che non hanno rendicontato nemmeno un euro violando il regolamento del Movimento

Nicola Acunzo

L’elenco dei morosi all’interno del Movimento 5 Stelle per la restituzione di quota parte dello stipendio è abbastanza lungo. E, tra i nomi che spiccano per non aver rendicontato poco o nulla nell’arco del 2019, spicca quello del deputato eletto nel collegio uninominale di Battipaglia Nicola Acunzo.

La difesa

In un’intervista al Mattino, l’esponente grillino si difende: “Con i soldi che non ho restituito non ho comprato una Porsche, li ho accantonati. Ma per me è una questione di principio”. E ricorda: “Nel 2018 avevo restituito fino all’ultimo euro. Poi il direttivo ha fatto scelte che non ho condiviso e mi sono dissociato pubblicamente”. Su tali scelte, però, non si sbilancia: “I panni sporchi si lavano in famiglia. Il direttivo della Camera conosce la mia posizione”. Rischia, però, l’espulsione dal M5S: “Spero che si valuti bene il mio caso. Io non voglio andarmene. Se verrà espulso significa che non esiste democrazia nel Movimento. Parliamo di ventimila euro, o qualcosa di più Io non mi sono mica arricchito in questi anni, che si sappia. Sono in polemica”

Gli altri nomi

Oltre ad Acunzo, sono finiti nel mirino i deputati Nadia Aprile, Santi Cappellani, Federica Dieni, Lorenzo Fioramonti, Flora Frate, Francesca Galizia, Marta Grande, Mara Lapia, Paolo Nicolo Romano, Andrea Vallascas. Sette i senatori nella stessa condizione: Cristiano Anastasi, Vittoria Deledda Bogo, Alfonso Ciampolillo, Luigi Di Marzio, Fabio Di Micco, Mario Michele Giarrusso, Pietro Lorefice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento