Sanità, Cirielli replica a De Luca: "Vuole mantenere lo status quo nell'illegalità"

Il deputato: "E' davvero paradossale che il sindaco di Salerno parli della sanità come campo di conquiste di clientele politiche. Dimentica forse che il Pd, in questi anni, ha lottizzato il settore"

"E' davvero paradossale che il sindaco di Salerno parli della sanità come campo di conquiste di clientele politiche. Dimentica forse che il Pd, in questi anni, ha lottizzato il settore, atteso che i pochi iscritti ai partiti, responsabili delle strutture complesse, sono al 90% del Partito democratico, molti dei quali nominati con procedure di dubbia legalità e scaduti da tempo". Lo ha detto Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, replicando le accuse lanciate dal primo cittadino, Vincenzo De Luca.

Secondo Cirielli, "la verità è che De Luca vuole mantenere lo status quo nell'illegalità e nella lottizzazione. Non pensi, però, di fare becere strumentalizzazioni, in piena campagna elettorale, in un campo così delicato e importante, per il quale il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, ha svolto un lavoro meritorio. Con il diritto alla salute dei cittadini non si scherza e non si specula", ha concluso.

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

I più letti della settimana

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Incidente sull'A2 del Mediterraneo, all'altezza di San Mango: 5 feriti di cui uno grave

  • Si accoltella alla gola e poi si lancia in un dirupo: soccorso giovane a Salerno

  • Sorpresi a fare sesso sulla spiaggia, due turisti scambiati per residenti di Ravello

Torna su
SalernoToday è in caricamento