Sanità, Vitiello- Schullian (Misto): Interrogazione su azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

“La meritocrazia è l’unico antidoto per risolvere il problema della Sanità in Campania. Mi aspetto da questo Governo un atteggiamento di maggiore controllo sulla sanità della mia regione. Con questa interrogazione avevo chiesto, insieme al presidente del gruppo Misto Manfred Schullian, al ministero della Sanità quali misure intendesse adottare per risolvere la questione che si è presentata all'azienda ospedaliera universitaria «San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona» di Salerno.  In tale azienda, a seguito di un concorso regolarmente svolto, il direttore generale Longo non provvede da oltre un anno alla nomina del legittimo vincitore. Per l'unità operativa di anestesia e rianimazione, il concorso è stato bandito nel maggio 2017 ed espletato a gennaio 2018, senza che, ad oggi, si sia proceduto alla nomina del primario, sebbene al primo posto della terna di idonei sia risultata la professoressa di anestesiologia del dipartimento di medicina presso la medesima azienda ospedaliera. Quindi dobbiamo rispondere a questa professoressa che, sebbene risulti prima in graduatoria, non può andare avanti perché deve sottendere a illogici meccanismi della Sanità campana. Mi aspettavo dal governo del cambiamento una risposta differente e una maggiore attenzione ai problemi della mia Regione”.

Così Catello Vitiello deputato del gruppo Misto-Sogno Italia durante l’interpellanza urgente presentata alla Camera e discussa dinanzi al sottosegretario alla Salute Armando Bartolazzi.

Torna su
SalernoToday è in caricamento