Sassano, sindaco e assessori rinunciano allo stipendio

Tommaso Pellegrino e la sua giunta hanno rinunciato alle indennità con effetto retroattivo dal 1 gennaio 2012: scongiurato l'aumento dell'IRPEF e dell'IMU sulla prima casa

Tommaso Pellegrino

Spending Review al comune di Sassano: il sindaco Tommaso Pellegrino e i membri della giunta comunale hanno rinunciato alle indennità di carica con effetto retroattivo a partire dal 1 gennaio 2012. La decisione assunta dal sindaco e dall'esecutivo cittadino porterà ad un notevole risparmio per le casse comunali del centro del vallo di Diano ed eviterà l'aumento di alcune tasse comunali. In una nota infatti l'amministrazione comunale ha riferito che non ci sarà l'aumento dell'addizionale comunale Irpef al 6 per mille (come previsto in precedenza): l'imposta resterà al 4 per mille. Nessun aumento anche per l'IMU sulla prima casa, che resterà allo 0,40%.

Queste le parole del sindaco Tommaso Pellegrino: "Ringrazio gli assessori comunali i quali con grande senso di responsabilità hanno rinunciato all'indennità. C'è preoccupazione per l'ulteriore taglio per il comune di Sassano, di circa 400mila Euro, dei trasferimenti nazionali che rischia di determinare una ricaduta negativa sulle famiglie sassanesi sia in termini economici sia per ciò che concerne i servizi".

 

 

 

 

 

 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

Torna su
SalernoToday è in caricamento