Tagli ai gettoni, si ribellano i consiglieri di maggioranza. Napoli: "Pronto al dialogo"

Il sindaco di Salerno interviene dopo la lettera inviata da diversi esponenti del centrosinistra: "Non si può accettare che quello che è un mero problema tecnico-giuridico diventi una strumentalizzazione con finalità ben diverse"

E’ polemica all’interno della maggioranza di centrosinistra a Palazzo di Città sulla determina “taglia-gettoni” (data 29 agosto 2016), con la quale l’amministrazione comunale ha decurtato i gettoni di presenza per i consiglieri comunali che partecipano alle riunioni delle nove commissioni consiliari, passando da 78 a 36 euro lordi per ciascun gettone. Lo scorso 23 marzo il Viminale – ricordiamo – ha di fatto bocciato la determina in quanto non rientra nelle competenze del Comune la possibilità di aumentare o diminuire il rimborso per i consiglieri comunali. E proprio su questo punto che si basa la lettera-diffida inviata da alcuni esponenti della maggioranza, sottoscritta nella giornata di ieri, con la quale si chiede una modifica/cancellazione della determina invitando il sindaco Enzo Napoli a fare la sua parte nella vicenda.

E proprio il primo cittadino, oggi, interviene con una nota ufficiale: “Ci tengo a sottolineare quanto l'amministrazione comunale sia consapevole del lavoro preciso e puntuale che i consiglieri svolgono, sacrificando tempo e affetti per il bene della collettività. Io, in prima persona, e il mio staff politico riconosciamo - e non certo da oggi - il valore umano e professionale di ognuno di loro. Ma non si può accettare che quello che è un mero problema tecnico-giuridico diventi una strumentalizzazione con finalità ben diverse. Ogni determinazione dell'amministrazione è e sarà assunta nel rispetto delle leggi e delle normative. Com'è noto sono un uomo aperto al dialogo e questo atteggiamento pervade, giustamente, tutta la compagine amministrativa” conclude Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di casa e sparisce nel nulla: imprenditore trovato morto a Colliano

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Pioggia di multe per i clienti dei negozi a Scafati: scoppia la rivolta dei commercianti

  • Uccisa e abbandonata a Salerno, 18 anni di carcere per l'assassino di Mariana

  • Presunto ufo a Capaccio Paestum: lo scatto attenzionato dagli esperti

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

Torna su
SalernoToday è in caricamento