Zes, Conte (Leu): "L'esclusione di Eboli è un atto gravissimo"

Il deputato della sinistra attacca senza mezzi termini l’amministrazione regionale del Pd guidata dal governatore De Luca

Federico Conte

“La mancata inclusione del Comune di Eboli tra le aree Zes approvate dalla Regione Campania e inviate al Governo è l’ennesima prova della inadeguatezza e della inefficienza dell’amministrazione comunale, che sottare al  territorio l’occasione di nuove infrastrutture materiali e di rete, e priva i suoi operatori economici di importanti occasioni di crescita e sviluppo collegate alla defiscalizzazione”. Lo sostiene il deputato salernitano di Liberi e Uguali Federico Conte, che, senza mezzi termini, attacca l’amministrazione regionale del Pd guidata dal governatore De Luca.

La polemica

L’esponente della sinistra affonda il colpo: “E’ una decisione, quella della Regione, che riconferma la mancanza di una visone unitaria e organica della Valle del Sele, che viene ancora una volta divisa a metà, tenendo fuori tutta la sua estensione a sud di Battaglia. Per tentare di porvi rimedio, assumerò una iniziativa parlamentare che consenta la integrazione del programma della aree Zes, affinché recuperi una funzione di integrazione territoriale, economica e sociale. Allo stesso tempo, mi farò carico di promuovere un intervento che preveda meccanismi di fiscalità agevolata anche per le aree del Parco Nazionale del Cilento, che siano coerenti con lo sviluppo e la tutela dell’ambiente” conclude Conte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

  • Dramma alla Cittadella: medico stroncato da un infarto, inutili i soccorsi

Torna su
SalernoToday è in caricamento