Scolari con bisogni speciali ad Amalfi: oltre 1000 ore di supporto

Al via il progetto per l'educativa scolastica specialistica promosso dal Comune: ecco in cosa consiste

Più di mille ore di assistenza e supporto per i bambini con bisogni speciali, ad Amalfi. Per collaborare con la scuola a far sì che gli alunni possano viverla al meglio e possano avere da essa un supporto ancora più strutturato nello sviluppo delle loro potenzialità e accrescere le proprie competenze per inserirsi nella società. Sta per partire il progetto sperimentale per l'educativa scolastica specialistica promosso dal Comune di Amalfi, che dalla settimana prossima fino a metà giugno, alla chiusura dell'anno scolastico, sarà operativo all'Istituto Comprensivo Statale “Frà Gerardo Sasso”. La nuova iniziativa di sostegno al diritto allo studio promossa dall'amministrazione guidata dal sindaco Daniele Milano prevede l'attivazione di un servizio socio-educativo con l'ausilio di tre operatori specializzatiche opereranno all'interno della scuola dal lunedì al venerdì. Come stabilito dal progetto, in collaborazione con i docenti arricchiranno di ulteriori interventi socio pedagogici i Piani Educativi Personalizzati che la scuola per legge deve redigere per alunni con bisogni speciali.

Il progetto

In sostanza collaboreranno alla realizzazione e alla messa in pratica dei percorsi di formazione personalizzati, strutturati sulla base delle necessità dell'alunno. Porteranno avanti una serie di attività che saranno di supporto all'apprendimento e alla socializzazione, per far sì che l'alunno sia inserito all'interno del gruppo e viva l'esperienza scolastica serenamente e alla pari con gli altri, tenendo conto delle sue peculiarità e dei suoi bisogni. Gli operatori collaboreranno con il team docenti per la crescita degli alunni in difficoltà. Il progetto prevede anche la promozione dell'ascolto, l'orientamento scolastico e la collaborazione per la definizione di programmi personalizzati, condivisi con la scuola e la famiglia.

La consigliera delegata a scuola e istruzione Francesca Gargano:

“L'obiettivo è quello di potenziare le attività di sostegno destinate ad alunni diversamente abili, con disturbi dell'apprendimento o dell'attenzione, per aiutarli in maniera adeguata alle loro abilità, accrescendo la loro autostima e accompagnando loro, attraverso lo strumento dell’empatia, del rispetto e della fiducia, verso un’acquisizione sia di competenze scolastiche, sia di competenze che permetteranno loro di inserirsi all'interno della società. Tirando fuori il meglio da ognuno di loro.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento