Inizio dell'anno scolastico, gli auguri e l'appello della Flc Cgil Salerno

Lodomini (segretaria della Cgil): “Le operazioni di reclutamento e di nomina dei supplenti, peraltro ancora in corso, non riusciranno a garantire, nelle prime settimane, il fabbisogno organico delle scuole"

Al via, domani, in tutta la regione Campania l’anno scolastico 2018/19: personale docente, Ata, dirigenti e studenti si apprestano a cominciare le lezioni con tanti problemi irrisolti e l’avvio, per questo, non sarà del tutto regolare. “Le operazioni di reclutamento e di nomina dei supplenti, peraltro ancora in corso, non riusciranno a garantire, nelle prime settimane, il fabbisogno organico delle scuole. Inoltre – sottolinea Clara Lodomini, segretaria generale Flc Cgil Salerno – molti istituti sono senza dirigente scolastico, affidati ad un reggente. Altri, invece, sono privi di Dsga e, se a tutto questo aggiungiamo una dotazione organica di collaboratori scolastici non coerente alle esigenze delle scuole, comprendiamo quanto sia difficile garantire un avvio sereno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta

Riflettori puntati, poi, su un'altra emergenza "ancora più grave da affrontare, quella della sicurezza degli edifici scolastici – continua la segretaria provinciale– Domani, in diversi istituti della provincia, la prima campanella non suonerà e migliaia di alunni rischiano seriamente di dover frequentare le lezioni in altri plessi ed in orari diversi, con tutti i disagi conseguenti”.  “I dati relativi alla condizione degli edifici scolastici sono noti e sconfortanti ed ecco perché non è più tempo di analisi: è necessario mettere in campo sinergie efficaci tra i soggetti responsabili ed interessati a questo aspetto. La Flc Cgil Salerno auspica, pertanto, che il Prefetto possa farsi promotore della costituzione di un tavolo che funga da osservatorio permanente e che veda la partecipazione degli amministratori locali, dei dirigenti, delle organizzazioni sindacali, dei rappresentanti delle famiglie e degli studenti. Il fine è quello di attenzionare l’agibilità e la conformità alla normativa sulla sicurezza delle scuole salernitane e, contemporaneamente, quello di individuare delle priorità per definire un piano di interventi capillare ed incisivo che sfrutti nel migliore dei modi gli strumenti di finanziamento a disposizione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Sole, mare e relax per il ministro Luigi Di Maio a Palinuro

Torna su
SalernoToday è in caricamento