Nocera Superiore, disagio sociale: protocollo Comune-Scuole a difesa dei bambini

L’atto è uno strumento attraverso il quale gli istituti scolastici potranno inviare all’Ufficio Politiche Sociali specifiche segnalazioni in merito ad episodi di abbandono scolastico, dispersione, disagi familiari, notizie di reato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Da stamane è attivo il Protocollo Operativo per la prevenzione del disagio sociale e della dispersione scolastica sottoscritto fra il Comune di Nocera Superiore e le scuole del territorio.

L’atto è uno strumento attraverso il quale gli istituti scolastici potranno inviare all’Ufficio Politiche Sociali specifiche segnalazioni in merito ad episodi di abbandono scolastico, dispersione, disagi familiari, notizie di reato. Secondo le linee-guida sottoscritte, chi viene a conoscenza di una particolare circostanza richiamata dal Protocollo è incaricato di raccogliere le informazioni necessarie alla compilazione del modulo di segnalazione propedeutico all’attivazione degli operatori sociali e, nel caso di reati gravi (violenza, pedopornografia, maltrattamenti in famiglia), delle forze dell’ordine.

«Abbiamo il dovere di costruire una comunità sana e solidale e dobbiamo farlo insieme – ha sottolineato il sindaco Giovanni Maria Cuofano – Il protocollo operativo è lo strumento attraverso cui tutte le agenzie del territorio si mettono insieme per fare fronte comune a difesa dei bambini e dei ragazzi. Il bullismo, la dispersione scolastica, piccole e grandi problematiche familiari: è su questi temi che ognuno di noi farà la sua parte, insieme».

I più letti
Torna su
SalernoToday è in caricamento