Ravello: attesa per l'accensione della lampada del Beato Bonaventura

Una delegazione proveniente da Potenza sarà accolta, come sempre, dall'Amministrazione comunale di Ravello per effetto di quel patto di amicizia istituzionale e di fedeltà spirituale che lega le due Città

L'accensione della lampada - foto Facebook

Grande attesa per l'accensione della Lampada del Beato Bonaventura a Ravello. Il 30 giungo, infatti, la comunità parrocchiale di Potenza sarà in pellegrinaggio nel comune salernitano per la tradizionale accensione della lampada votiva nella chiesa del convento di San Francesco, luogo dove riposano le spoglie mortali del Beato Bonaventura.

La giornata

La delegazione proveniente da Potenza sarà accolta, come sempre, dall'Amministrazione comunale di Ravello per effetto di quel patto di amicizia istituzionale e di fedeltà spirituale che lega le due Città. All'evento dall'alto valore spirituale, che prevede una celebrazione religiosa in programma alle ore 11.30, parteciperà, con la delegazione di fedeli della Parrocchia del Beato Bonaventura in Potenza, anche del neo primo cittadino, Mario Guarente. Insieme con i suoi concittadini, il sindaco di Potenza offrirà l'olio proveniente dalle contrade della Città lucana e che alimenterà la lampada posta accanto al corpo del Beato Bonaventura.

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Battipaglia, serpente a spasso in via De Amicis: l'appello

  • Deve rinnovare la carta d'identità: l'ufficio che dovrebbe essere aperto è chiuso, la denuncia di una lettrice

  • Mare sporco a Salerno: denunce e proteste dei cittadini

I più letti della settimana

  • Incidente a Giovi: auto finisce in un precipizio, 4 feriti gravi. Scannapieco in pericolo di vita

  • Lutto a Salerno, morto il medico-pediatra Luca Budetta

  • Tragedia in Costiera Amalfitana: uomo si impicca a Vettica

  • Colto da malore appena arriva in azienda: morto 49enne ad Atena Lucana

  • Diagnosticato il linfoma di hodgkin all'arcivescovo emerito Moretti: "Mi sento in un mare di preghiere"

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

Torna su
SalernoToday è in caricamento