AmorePsiche: il singolo d'esordio del salernitano Zeno

 

Con il singolo d’esordio AmorePsiche prende il via il progetto musicale di Zeno, pseudonimo dell’artista salernitano 24enne Paolo Dente.  

Un titolo - AmorePsiche - piuttosto originale, ispirato alla celebre scultura neoclassica di Canova, per un pezzo dalle sonorità hip-hop fresche e contemporanee caratteristiche delle produzioni indipendenti.  

L’artista cita come influenze Eminem, Club Dogo e Marracash, ma la sua interpretazione dello stile musicale a cui si ispira è più vicina ai codici sonori dell’underground e del movimento dei grassroots media che allo stile commerciale ereditato dal mainstream. I temi affrontati nel pezzo sono al tempo stesso intimistici, come quelli di un pezzo cantautorale della tradizione italiana, e sociali, come ci insegna la più blasonata scena hip-hop USA e SPIT.  

Infatti, come suggerisce il nome, chiaramente ispirato al classico romanzo psicologico di Italo Svevo “La Coscienza di Zeno”, l’artista si confessa pubblicamente in uno stream-of-consciousness rappato, che racconta gli aspetti negativi di una relazione amorosa diventata una quasi-dipendenza. Ma il tema personale è occasione per allargare lo sguardo sul disagio esistenziale dei giovani di oggi, eternamente combattuti tra la voglia di emergere e l’inettitudine, tormentati dal dolore di chi non si riconosce nella società moderna, la sofferenza di chi non vive di apparenza e superficialità, la rabbia di chi sa che le emozioni sono l’unica fonte di vitalità per l’animo umano. Il progetto Zeno è il frutto di anni di lavoro di ricerca interiore che l’artista compie verso la ricerca del vero sé. Il singolo può vantare la produzione del musicista, strumentista e arrangiatore Michelangelo Maio, mentre il regista Marcello Adamo ha curato la realizzazione del videoclip.
È possibile ascoltare il brano sulle piattaforme Spotify, Youtube, Apple Music, iTunes, GooglePlay, TikTok. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
SalernoToday è in caricamento