Brescia - Salernitana 1-1: i granata sfiorano l'impresa al Rigamonti

A Improta nel primo tempo, risponde Bisoli nella ripresa. Un pareggio che lascia sì l'amaro in bocca, soprattutto per come si era messa la gara, ma che al contempo certifica la progressiva crescita della squadra di Sannino

La Salernitana sfiora l'impresa al Rigamonti in un match complessivamente ben condotto dalla squadra granata, macchiato però dalla solita disattenzione difensiva. Una disattenzione pagata a caro prezzo dall'undici di Sannino, abile a gestire per oltre un'ora la gara, ma colpevolmente distratta in uno dei momenti topici della contesa. Senza contare poi l'occasione - che grida ancora vendetta - del raddoppio malamente sprecato da Odjer: sarebbe stato il colpo ferale per le rondinelle lombarde, costrette da diversi minuti ai lanci lunghi e alle mischie per cercar di raggiungere il pari. Un vero peccato. Il pareggio però nulla toglie alla prestazione della Salernitana, squadra oramai in costante ed evidente crescita sotto ogni punto di vista. Un buon viatico per la prossima partita casalinga contro la Virtus Entella. 

LA CRONACA – Nel primo tempo la Salernitana parte con il piglio giusto e giù dopo 26 secondi si rende pericolosa con Vitale, autore di un insidioso diagonale che si spegne di poco sul fondo. Al 5’ il Brescia risponde con un mancino di Torregrossa in area, che però non centra lo specchio. La squadra di Sannino guadagna metri, e al 14’ va vicinissima al vantaggio con una  proiezione offensiva di Improta, la tempestiva uscita bassa dell’estremo difensore Minelli evita però guai peggiori alle rondinelle. I padroni di casa, almeno nei primi 20’, sono sempre sul pezzo e rispondono colpo su colpo: al 18’ è infatti Coly ad andare vicino al gol, abile sì a sopraffare nello scontro fisico Improta, ma non altrettanto nella conclusione che termina sul fondo. Al 19’Rosina ubriaca di dribbling la difesa lombarda, serve un invitante assist in area per l’accorrente Coda, ma il centravanti metelliano spreca tutto per via di un pessimo impatto con la palla. Al 25’, sempre Rosina sfiora la rete direttamente da calcio di punizione dai 20 metri, la sfera però si alza sopra l'incrocio dei pali. Con il trascorrere dei minuti, la squadra granata prende definitivamente in mano il comando delle operazioni e al 41’passa in vantaggio grazie a  Improta (al primo gol stagionale), abile a sfruttare una leggerezza di Coly in disimpegno difensivo, e a trafiggere Minelli con un bel diagonale.   

Nella ripresa, i padroni di casa rientrano dagli spogliatoi più determinati e reattivi, mentre gli ospiti con fare più remissivo e accorto. Fin dai primissimi minuti infatti le rondinelle provano ad invertire l’inerzia del match, ma riescono a produrre solo un possesso di palla sterile. Nella prima mezz’ora infatti Morosini e compagni si rendono realmente pericolosi dalle parti di Terracciano solo al 6’, quando Caracciolo per poco non approfitta di uno svarione difensivo granata: Terracciano è però provvidenziale con una sortita fuori dall'area di rigore in anticipo sull'airone. Poi null’altro almeno fino al 32’, quando la gara si rivitalizza con Odjer che, solo davanti all’estremo difensore lombardo, si divora letteralmente il gol del raddoppio, lasciandosi ipnotizzare da Minelli in uscita bassa. La legge del calcio è però inesorabile, e al gol fallito dalla Salernitana corrisponde subito la rete del Brescia, che acciuffa il pari grazie Bisoli, abile a ribadire in rete una carambola scaturita dal palo di Morosini.  La Salernitana prova a reagire immediatamente e con Joao Silva al 39’ va vicinissima al nuovo vantaggio (sugli sviluppi di un calcio d’angolo), Minelli però non si fa trovare impreparato e blocca a terra. Questo è l’ultimo lampo della partita, che poi va man mano spegnendosi negli extra-time senza alcun sussulto. Un punto che accontenta alla fine le due contendenti, in un match sostanzialmente equilibrato e che ha offerto un buon calcio alla folta platea di spettatori. 

Il tabellino della gara: 

Brescia (3-4-1-2): Minelli, Calabresi, Somma (1’.s.t. Crociata), Bubnjic, Untersee, Bisoli, Ndoj (22’s.t. Sbrissa), Coly, Morosini, Torregrossa, Caracciolo (28’s.t. Vassallo). In panchina: Arcari, Lancini, Bertoli, Crociata, Camara, Rosso, Rossi. Allenatore: Brocchi

Salernitana (5-3-2): Terracciano, Perico, Luiz Felipe, Bernardini, Vitale, Improta, Busellato (43’s.t Ronaldo), Della Rocca, Zito (24’s.t. Odjer), Coda (32’s.t. Joao Silva), Rosina. In panchina: Iliadis, Mantovani, Laverone, Tuia, Caccavallo, Donnarumma. Allenatore: Sannino

Arbitro: Sig. Valerio Marini della sez. di Roma 1

Reti: 41’p.t. Improta (S) 35’s.t. Bisoli (B)

Note: pomeriggio fresco, campo in discrete condizioni. Spettatori: 6.000 circa di cui 500 circa di fede granata. Ammoniti: Caracciolo, Bubnjic, Ndoj, Untersee (B) Busellato, Zito, Perico, Ronaldo (S). Espulsi:  Angoli:  3 - 3. Recuperi: 2’ pt - 4' st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

Torna su
SalernoToday è in caricamento