Cagliari - Salernitana: le probabili formazioni

Nella gara che vale una stagione, Menichini è costretto a far la conta dei superstiti. Il tecnico vara un inedito 4-3-3 spureo, con Coda vertice dell'attacco, Nalini e Donnarumma a far la spola con la linea mediana. Pestrin e Zito tornano dal 1'minuto

Salernitana - Cagliari (Foto: Guglielmo Gambaredella)

L'armageddon granata sta per arrivare. La vigilia della sfida del Sant'Elia di Cagliari, volente o nolente, rappresenta il giorno del giudizio per la squadra di Menichini, chiamata domani a gettar il cuore oltre l'ostacolo per acciuffare una "vittoria salvezza" che avrebbe quasi del miracoloso. Seppur già promossa e con la testa già in vacanza, la corazzata rossoblu difficilmente sarà incline ad omaggiare la truppa granata con tre punti facili facili. Anzi, la squadra Rastelli - almeno all'inizio - venderà cara la pelle per non sfigurare al cospetto del proprio pubblico, che domani gremirà gli spalti dello stadio sardo per festeggiare la serie A appena acquisita.  

Dal canto suo la Salernitana se vorrà far sua la partita - come classifica impone - dovrà sfoggiare una prestazione maiuscola e di temperamento, niente a che vedere con la scialba performance "offerta" contro il Modena. Nel calcio come si sa, sono spesso le motivazioni a far la differenza, e da questo punto di vista la formazione granata non dovrebbe avere difficoltà. Poi è chiaro, in questo sport ci sono tante variabili impoderabili a condizionare i risultati, ma senza dare quel "quid" in più, sarà difficile centrare quel successo che potrebbe salvare la categoria. 

Menichini come al solito dovrà fare i conti con l'ennesima emergenza formazione, questa volta acuita da defezioni ancor più numerose. Dei 21 calciatori convocati per Cagliari, solo 12/13 sono abili ed arruolabili, i restanti saranno in panca più per far numero che per essere utili alla causa: Ikonomidis e Odjer sono tra questi, inabilitati da malanni di stagione il primo e da problemi muscolari il secondo. Le maggiori criticità riscontrate dal tecnico coinvolgono sia il reparto difensivo che la linea mediana, e a cagion di ciò, sarà costretto anche cambiare modulo: in luogo del più collaudato 4-4-2, il trainer infatti schiererà un inedito 4-3-3 spureo. Davanti a Terracciano, linea difensiva composta da Colombo e Rossi sulle fasce, e da Bernardini ed Empereur al centro; a centrocampo, il capitano Manolo Pestrin torna in cabina di regia, affiancato da Moro e Zito (che torna dal 1'minuto dopo tanta panchina e spezzoni di gara); in attacco, Nalini e Donnarumma avranno il duplice compito di far la spola con la linea mediana e dar manforte a Coda, bomber principe della formazione granata, la cui assenza (per squalifica) è pesata tantissimo contro il Modena.  


Le probabili formazioni: 

Cagliari (4-3-1-2): Storari (Rafael), Pisacane, Salomon (Balzano), Capuano, Murru, Di Gennaro, Fossati, Deiola, Joao Pedro, Farias, Sau (Giannetti).
Allenatore: Rastelli 

Salernitana (4-3-3): Terracciano, Colombo, Rossi, Bernardini, Empereur, Pestrin, Moro, Zito, Nalini, Donnarumma, Coda. 
Allenatore: Menichini

Arbitro: Sig. Sacchi della sez. di Macerata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

  • Prorogata l'allerta meteo in Campania, ecco le nuove previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento