La voce dei tifosi:"Bella vittoria nonostante le tante assenze! Ora la parola d'ordine è continuità"

La torcida granata saluta con soddisfazione la vittoria nel primo derby stagionale. Dopo la debacle di Ferrara la risposta della squadra è stata forte ed immediata, e ciò lascia ben sperare in vista della difficile trasferta di Brescia

I tifosi della Salernitana, durante il derby con il Benevento (Foto: Gambardella)

Battendo meritatamente la lanciatissima formazione sannita, la Salernitana in un colpo solo scaccia le streghe e i cattivi pensieri che hanno accompagnato la vigilia. L'undici di Sannino infatti, nonostante si fosse presentato incerottato al cospetto di un avversario in gran forma, è sceso sul rettangolo di gioco con l'intento preciso di prendere il toro per le corna, ammansirlo e poi abbatterlo. E così è stato, fin dalle primissime battute del match. Il ritorno del Benevento poi, durante la ripresa, era eventualità più che preventivabile, ma ciò nonostante la squadra granata non ha mai dato l'impressione di subire particolarmente le sfuriate di Ceravolo e compagni, rintuzzando ogni assalto degli stregoni. Un derby dunque, che i posteri ricorderanno come un match bello, vibrante, emozionante, e caratterizzato soprattutto dalla reciproca correttezza, sia in campo (solo un ammonito) che sugli spalti, in un tripudio di colori e tifo.  

La torcida granata ha ovviamente salutato con gioia il ritorno alla vittoria, soprattutto dopo una sconfitta - quella di Ferrara contro la Spal - mal digerita anche per le modalità con la quale è venuta. "Grandissima prestazione della mia Salernitana ieri nel derby. Era partita da non sbagliare e così è stato!" - così dichiara quasi impettito Raffaele, nel day after della gara dell'Arechi -. "Ora però bisogna continuare a giocare con la stessa grinta messa in campo ieri, anche contro il Brescia. Ci vuole continuità". Maria Elena Cicchelli, sulla pagina fan di SalernoToday esprime sì la sua gioia per i tre punti raccolti, ma con una chiosa finale su bomber Coda: "Felice per la vittoria ma benedetto Coda sii meno egoista". Sulla stessa lunghezza d'onda anche Alessandro che esalta il successo dell'undici granata: "Gran bella partita e vittoria meritata nonostante le defezioni in difesa e a centrocampo. La Salernitana meriterebbe piú di quanto raccolto fin ora, ma questo passa al convento!. Onore ai 2000 sanniti venuti all'Arechi. Forza Granata!". Marco invece ci sottopone il suo personale punto di vista del match: "Risultato a mio parere giustissimo. Nel primo tempo 2 goal una traversa, un altro paio di buone occasioni e un rigore per fallo di mano non concesso. Nel  secondo tempo un goal fatto, divorato letteralmente da Coda (non ha neanche visto Rosina al centro), e un palo sfiorato da Ronaldo. Tutto questo nonostante le assenze pesantissime di Odjer, Mantovani, Tuia e Donnarumma in panchina. I sostituti però non hanno demeritato, anche se ad un certo punto si vedeva che Luiz Felipe non ne aveva più, così come Improta. Entrambi forse andavano sostituiti prima. Sannino però sembra aver trovato il bandolo della matassa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento