Salernitana, Menichini si ripresenta: "Uniti alla meta"

Il club granata ha ufficializzato l'accordo raggiunto con il trainer di Ponsacco, che già allenava la squadra nel ritiro di Ardea. Lotito è tornato da Madrid, Mezzaroma in ritiro

Leonardo Menichini - foto Gambardella

"Uniti alla meta". Attraverso il sito ufficiale, la Salernitana ufficializza l'ingaggio di Leonardo Menichini che allena la squadra già da alcuni giorni, nel ritiro di Ardea. Lo slittamento della comunicazione ufficiale era legato alla firma in calce al contratto: ritornato da Madrid, il co-patron Lotito oggi 9 maggio, nel giorno del suo compleanno, si è occupato della "formalità" dell'autografo del tecnico toscano, non prima però di aver partecipato all'assemblea di Lega. Nel frattemnpo il co-patron Marco Mezzaroma è stato in ritiro e ha parlato alla squadra e al tecnico. In caso di salvezza raggiunta, ci sarà il rinnovo automatico del contratto per Menichini. Prima, però, c'è da salvare la Salernitana sabato 11 maggio a Pescara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sue prime dichiarazioni


“Ringrazio innanzitutto i presidenti Claudio Lotito e Marco Mezzaroma e il Direttore Fabiani che hanno pensato me. Sono convinto che nulla è perduto, abbiamo ancora la possibilità di salvare la stagione e per fare questo ci vuole unità di intenti”. Queste le prime parole ufficiali di Leonardo Menichini da allenatore della Salernitana. “Ho ricevuto centinaia di messaggi e di attestati di stima in queste ore che mi hanno fatto molto piacere e al tempo stesso aumentano le mie responsabilità - ha aggiunto - Alla squadra ho detto che non mi interessa quello che c’è stato in passato, dobbiamo essere concentrati solo sul presente e il presente è la partita di Pescara. E’ ancora tutto nelle nostre mani, è una partita che può salvare la stagione e dare una gioia ai nostri tifosi. In questi pochi giorni cercheremo di preparare questa partita al meglio sia psicologicamente che fisicamente e lavoreremo per mettere in campo una formazione che possa fare risultato a Pescara. Sono molto fiducioso e ho visto grande attenzione e concentrazione in questi ragazzi ma ora non è più il momento delle parole ma dei fatti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento