Novara - Salernitana: le probabili formazioni

Sannino riproporrà anche in terra piemontese l'oramai collaudato 3-5-2. Conferme in vista anche per l'undici sceso in campo contro il Verona. L'unico dubbio è in attacco, dove Caccavallo e Donnarumma si giocano una maglia da titolare

Nella foto: Sannino, Rosina e Mezzaroma (G.Gambardella)

Dopo ben due pareggi consecutivi ottenuti nelle due prime - ostiche - giornate di campionato, la Salernitana ora è decisa a puntare al "colpo gobbo" in trasferta, seppur in un calpo tutt'altro che amico per i colori granata. Pur non essendoci tantissimi precedenti (appena 4) con il Novara, il Piola non è mai stato violato dall'ippocampo: l'ultimo match tra le due formazioni risale alla scorsa stagione, quando una Salernitana in piena corsa per la salvezza, riuscì con Gatto ad acciuffare nel finale di gara un pareggio insperato. La situazione attuale è fortunatamente migliore rispetto a quella di qualche mese fa, sia  perché il campionato è appena agli albori, sia perché il nuovo corso tecnico pare abbia donato alla squadra un'identità di gioco ben precisa.

La formazione. Per il match di domani, Beppe Sannino sembra orientato a confermare sia il modulo (il 3-5-2) che gli interpreti che fin ad ora hanno ben impressionato nelle precedenti uscite ufficiali. Facendo tesoro del brutto quarto d'ora iniziale contro il Verona, il trainer  ha lavorato molto in questa settimana per migliorare l'approccio mentale alla gara, contro gli scaligeri non certamente dei migliori. L'unico dubbio di fromazione del tecnico riguarda il partner d'attacco da affiancare a Coda. Le prestazioni non propriamente eccezionali di Alfredo Donnaruma, fanno scricchiolare la solidità della "coppia del gol" tra le più belle della scorsa stagione: sono in ascesa infatti le quotazioni di Caccavallo, provato più volte in settimana nell'undici titolare al posto del centravanti partenopeo. Con questo dualismo, probabile che il tecnico stia provando a pungolare Donnarumma (nelle ultime settimane inevitabilmente distratto dal calciomercato e dal rinnovo del contratto che non arriva), chissà, ma la candidatura dell'ex Paganese è forte ed autorevole. Sannino scioglierà comunque le riserve a poche ore dal calcio d'inizio. A centrocampo, per qualche giorno il trainer di Ottaviano ha accarezzato l'idea di schierare dal 1' anche Della Rocca al posto del motorino Busellato, per ora però la dinamicità della mezzala proveniente dal Cittadella dovrebbe essere preferita al maggior tasso tecnico dell'ex grifone. Per il resto invece, conferme in vista per tutti.

Partendo dalla difesa, davanti a Terracciano scenderanno in campo Schiavi, Bernardini e Mantovani; a centrocampo, Odjer agirà da vertice basso davanti alla difesa, coadiuvato dalle mezzali Rosina e Busellato e dagli esterni Laverone e Vitale; in attacco, nonostante la concorrenza agguerrita di Caccavallo, Donnarumma dovrebbe riuscire a strapppare in extremis una maglia da titolare, inamovibile invece la posizione di "Bomber Coda". 

Le probabili formazioni: 

Novara (4-2-3-1): Da Costa, Dickmann, Troest, Scognamiglio, Armeno (Lukanovic), Casarini, Viola, Faragò, Sansone, Corazza, Galabinov (Bajde). Allenatore: Boscaglia

Salernitana (3-5-2): Terracciano, Schiavi, Bernardini, Mantovani, Odjer, Busellato, Rosina, Laverone, Vitale, Donnarumma (Caccavallo), Coda. Allenatore: Sannino

Arbitro: Sig. Pezzuto della sez. di Lecce

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento