Olimpiadi giovanili, presentata l'iniziativa a palazzo Sant'Agostino

Le Olimpiadi giovanili della provincia di Salerno sono state presentate ieri ed avranno luogo nel territorio provinciale dal 9 al 23 giugno del 2012. La soddisfazione di Guglielmo Talento, presidente provinciale CONI

Sono state presentate nella giornata di ieri presso la sede provinciale di palazzo Sant'Agostino le Olimpiadi giovanili della provincia di Salerno. L’idea, si legge in una nota dell'ente provincia, è nata dall’amministrazione provinciale unitamente al comitato provinciale CONI Salerno, con l’obiettivo di creare il format più funzionale d’Italia che non escluda alcuna realtà, anche se piccola.

Le olimpiadi si terranno dal 9 al 23 giugno del 2012, esattamente tra un anno: "Presentare la gara un anno prima – ha spiegato il presidente del CONI, Guglielmo Talento – significa lasciare aperta la possibilità di una partecipazione viva e sentita e di esportarla in altre città d’Italia. La manifestazione ha assunto una valenza internazionale grazie all’adesione delle comunità italiane all’estero e sarà scandita da una serie di eventi collaterali che vedono protagonista la scuola”.

Grande soddisfazione è stata espressa dall'assessore provinciale allo sport Antonio Iannone: "Lo sport è un veicolo privilegiato per richiamare ad una maggiore unità le diverse entità di un territorio morfologicamente e sociologicamente diversificato come quello della provincia attraverso il coinvolgimento dei giovani e una sana competizione". L'inaugurazione avrà luogo a Capaccio Paestum.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento