Crisi Salernitana, la voce dei tifosi: "E' il solito campionato di galleggiamento"

Nel mirino dei supporter granata non solo la direzione arbitrale - gol regolare di Gondo, non convalidato - ma soprattutto il club, il tecnico, la proprietà, i dirigenti, la squadra

Da un lato le sviste arbitrali, dall'altro le ragioni di un pareggio casalingo contro l'Ascoli - l'ennesimo, in rimonta - che ha radici più profonde, estive. I tifosi riflettono sulla crisi della Salernitana, puntano l'indice contro l'allenatore, la squadra, la proprietà.

La voce dei tifosi

Mario De Rogatis riflette sull'appeal dei granata, sulle difficoltà che, in un momento di crisi profonda, partono dal campo ma travolgono anche la panchina granata. Sul risultato (e sulle riflessioni post gara) incidono, però, anche le sviste arbitrali: "C'era una volta la Salernitana. Questa squadra ormai non appassiona più, il calo spettatori è impietoso e ne dà conferma. Ormai abbiamo un filosofo in panchina, una società non all'altezza e tifosi delusi e inferociti. E' difficile essere ottimisti per il futuro. Le uniche note positive di oggi sono l'intensità della prestazione di Lombardi e le parate di Micai che hanno salvato il risultato. Certo è che con il VAR in campo avremmo sicuramente vinto. Che rabbia!". Amareggiato anche Paolo Toscano, dietro la lavagna finiscono anche proprietà e dirigenza: "Una prestazione indecorosa! Solo grazie a Micai non subiamo l’ennesima sconfitta. La squadra si è mostrata senza gioco e senza voglia. Il tecnico Ventura non è stato in grado di porre rimedio all’assedio dell’Ascoli che è durato per tutto il secondo tempo! Non voglio nemmeno commentare le prestazioni dei singoli perché non saprei da dove cominciare! Lotito e Fabiani hanno allestito, ancora una volta, una squadra mediocre". Per Antonio Positano, siamo al refrain di novembre: andamento lento, galleggiamento. “Solito campionato della gestione Lotito-Mezzaroma. Ci meritiamo tutto quello che ci propinano. Lo scorso anno ci hanno detto di stare tranquilli perché quest’anno si andava in serie A. Hanno affidato la squadra a Ventura... Ci hanno comprato Heurtaux e Cerci... Non ne possiamo proprio più. Ridateci la Salernitana". Ciro Troise: "Il gol di Gondo grida ancora vendetta, regolarissimo anche se, per come abbiamo giocato il secondo tempo, probabilmente avrebbero pareggiato lo stesso". Giuseppe Spina: "Forse abbiamo giocato un po' solo il primo tempo poi tutti con il Black Friday: disattenti in difesa e egoisti in attacco. Siamo piatti, non si vede nulla. Migliore in campo Micai".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento