Derby, il Viminale avverte: "Niente incidenti o scatteranno misure severe"

Dirigenti e funzionari del Dipartimento ministeriale, con i rappresentanti delle Questure di Salerno ed Avellino nonchè con i delegati alla sicurezza e con gli Slo, catechizzano la tifoseria granata ed irpina nella nota resa all'esito della riunione sulle problematiche dell'evento sportivo

Che sia una festa di sport il derby Salernitana-Avellino, che ritorna dopo sei anni allo stadio Arechi. Al di là della retorica, farebbero bene a tenerlo fissato in mente le "teste calde" che militano in entrambe le fazioni. Del resto la riunione tenutasi stamane al Viminale, alla quale hanno partecipato dirigenti e funzionari del Dipartimento, i rappresentanti delle Questure di Salerno e di Avellino, i delegati alla sicurezza e gli Slo (Supperter Liaison Officer) di ambo i club, non è andata troppo per il sottile nell'esaminare le problematiche, reali e potenziali, che presenta l'attesissimo match in tema di ordine e sicurezza pubblica: "Niente incidenti in occasione della partita Salernitana-Avellino di domenica prossima, altrimenti scatteranno misure severe nei confronti delle tifoserie“. Dai vertici ministeriali, inoltre, hanno aggiunto: "Alla massima disponibilità dimostrata dalle autorità provinciali di pubblica sicurezza, confermata dal pieno sostegno degli organismi centrali, nonostante la contesa sia caratterizzata da fortissima rivalità, dovrà corrispondere il senso di responsabilità di tutte le parti interessate, le quali avranno il compito, in concreto, di dimostrare una crescente maturità, realizzando ogni sforzo affinché l’incontro di calcio sia, sul campo, solo una pagina di sport e, sugli spalti, un momento di passione". In caso contrario, or bene, è stato perentoriamente ammonito che “La medesima linea prevede chiaramente che, in presenza di condotte ed atteggiamenti irresponsabili, venga fornita una puntuale risposta con misure limitative rigorose, ovvero sia vietando le trasferte, sia chiudendo le curve casalinghe“. Procede a gonfie vele, frattanto, la prevendita. Tenendo conto della campagna abbonamenti ancora aperta, dell'imminente raggiungimento di quasi 7000 tagliandi venduti in soli due giorni e dei 2000 supporter di fede biancoverde attesi, le proiezioni danno un dato di almeno 26000 spettatori sulle scalee dell'Arechi nel match di domenica alle ore 15 per la prima giornata del campionato di Serie B.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

Torna su
SalernoToday è in caricamento