Salernitana-Barletta, 3-1. Può esplodere la festa: è Serie B

Impazzisce di gioia l'Arechi per la vittoria matematica del campionato. La B è granata. Ospiti avanti, la paura dura poco e i padroni di casa prendono il largo

E Serie B fu. Con due giornate d'anticipo sul termine del campionato. Vincono i Granata, pareggia il Benevento. Settantanove i punti in classifica con sette di vantaggio sulla seconda. Dalla polvere dei campi di periferia di Serie D al salto, dopo cinque anni, in cadetteria. Gioia immensa, inenarrabile ed irrefrenabile. La vittoria della squadra, della società e della tifoseria. L'Arechi è ebbro di calorosa euforia.

LA PARTITA. Tecnica, concentrazione e determinazione. Sospinta dai ventimila sugli spalti. La Salernitana ospita il Barletta, ormai salvo, per una gara da vincere per volare in B. Spettacolo da ovazione sulle scalee dell'Arechi, tifo da massima serie, colore e calore. Una grandiosa festa di sport fa da contorno alle volizioni dei Granata. Un magma traboccante di passione. In campo mister Menichini, dopo il nefasto pomeriggio di Castellammare di Stabia, ripropone la difesa a quattro davanti a Gori con Colombo sulla destra, Tuia e Lanzaro al centro, e Franco sull'out mancino. Coppia di mediani Moro-Favasuli; trittico di trequarti composto da Gabionetta-Negro-Perrulli dietro al terminale Calil. Il Barletta, accompagnato da un centinaio di aficionados, si sistema con il 4-3-3.

Il boato persistente e fragoroso dell'Arechi mette il turbo alla Salernitana, Negro accelera in avvio, palla in mezzo per Calil, che non aggancia. Il terzetto di casa della trequarti di campo fa valere il proprio peso specifico. Negro, pochi giri di lancette a seguire, raccoglie un lancio da tiro piazzato, il suo suggerimento crea scompiglio in area avversaria, ma non c'è la stoccata vincente di un compagno. Gli ospiti fanno la loro partita, alleggeriscono bene la pressione avversaria e, al 12', passano in vantaggio: Fall imbecca in verticale Turchetta, che elude il fuorigioco granata e realizza in volata nonostante la deviazione di Gori. Ma il pareggio dei padroni di casa è immediato, Franco va sulla sinistra e crossa al centro dove Negro, in girata, batte Liverani. 1-1 il parziale. Dura un'inezia il gelo piovuto sulla tifoseria di casa. Il Barletta sa essere pungente, al 19' Danti conclude a rete all'esito di un'azione in velocità, Gori c'è. Trova pochi spazi la Salernitana, che tenta spesso il lancio lungo dalla media sulla corsia avanzata di sinistra. A tratti imballata la truppa di mister Menichini, Negro, al 29', su passaggio di Gabionetta dalla destra, spara, stavolta, sul fondo di molto. Al 31' è calcio di rigore per i Granata: prolungata azione partita da Franco che si sovrappone a Nalini, sull'incursione di Colombo dal versante opposto Cortellini ci mette la mano galeotta. Dal dischetto va Calil che spiazza il portiere avversario e porta in vantaggio la Salernitana. L' Arechi è una bolgia impazzita che lancia in orbita il proprio urlo di godimento. La prima frazione consuma il resto del tempo sul possesso di palla dei Granata, che vengono fermati due volte dall'assistente arbitrale sul filo del fuorigioco, ed un break del Barletta. All'intervallo il parziale è 2-1 per la Salernitana mentre il Benevento, inseguitrice dei Granata, sta regolando in casa il Messina.

Ripresa a ritmi compassati. All'11' Perrulli raccoglie la sfera in area, il tiro da distanza ravvicinata è deviato in corner da Liverani. Il pubblico è in costante contatto col Ciro Vigorito di Benevento con la speranza di ricevere buone nuove. Questa seconda frazione, in effetti, si gioca più via etere, tramite un ideale scambio di informazioni Salerno-Benevento. Al 22', Negro lancia millimetricamente l'accorrente Colombo sul lato opposto, il quale manca clamorosamente il tris proprio nell'istante in cui il Messina, con un gol del salernitano Nigro, si porta sul risultato di parità a Benevento: se così dovessero restare le cose, è Serie B per la Salernitana. La notizia viene accolta con tripudio generale sugli spalti, scandito da potenti cori. Al 24' Gabionetta accelera sulla destra e scocca un diagonale che viene sventato sulla linea da un difensore avversario. Al 42' Mendicino fa tris, finalizzando un affondo di Negro e conseguente assist di Favasuli. Risultato in cassaforte mentre va materializzandosi, grazie al perdurante risultato di parità di Benevento, la Serie B. Vibra pesantemente l'intero stadio, un' onda d'urto di euforia mastodontica. Al triplice fischio è Serie B per la Salernitana. Dopo cinque anni, il grande ritorno. Baci, abbracci, cori, balli e urla di giubilo sia in campo che sugli spalti.

Il tabellino della gara

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Colombo, Tuia, Lanzaro, Franco; Moro (dal 45'st Bocchetti), Favasuli; Gabionetta, Negro, Perrulli (dal 21'st Mendicino); Calil (dal 34'st Bovo). A disp: Russo, Trevisan, Pezzella, Cristea. All: Menichini.

BARLETTA (4-3-3):  Liverani, Sokoli, Cortellini, Kiakis (dal 26'st Perpignano), Stendardo, Legras, Danti (dal 19'st Rizzitelli), De Rose, Fall, Turchetta, Palazzolo (dal 14'st Giannarelli). A disp: Buiatti, Zammuto, Quadri, Ingretolli. All: Corda.

Arbitro: Prontera di Bologna (ass.: Camillucci-Costantini)

Marcatori: 12'pt Turchetta (B), 13'pt Negro (S), 32'pt Calil (S) su rig., 42'st Mendicino (S)

Note: bel pomeriggio, campo in ottime condizioni. Spettatori complessivi: 19420. Ammoniti: De Rose (B), Perpignano (B), Mendicino (S).  Angoli: 5-2.  Recuperi: 0'pt - 3'st.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La sua casa va a fuoco, prova a domare le fiamme ma precipita nel vuoto: uomo ferito

  • Meteo

    Maltempo a Salerno e provincia: nuova allerta della Protezione Civile

  • Cronaca

    Furti in casa da Napoli a Salerno: sgominata la banda di ladri, 13 arresti

  • Cronaca

    Aule al gelo e udienze sospese alla Cittadella Giudiziaria: dossier a Buonafede

I più letti della settimana

  • Inps sbaglia i calcoli della pensione: carabinieri vincono la causa

  • Diecimila assunzioni in Campania: stabilita la data della pubblicazione dei requisiti

  • Sorpresa nel Parco Nazionale del Cilento: su un albero spunta lo scoiattolo bianco

  • Lutto a Salerno, addio a padre Claudio Luciano: il dolore dei fedeli

  • Sarno, famiglia africana chiede da mangiare: il vigilantes dell'ospedale la porta al ristorante

  • Pretende lo sconto sulla casa, carabiniera finisce a processo insieme al marito

Torna su
SalernoToday è in caricamento