Salernitana, Centenario e polemiche: botta e risposta De Luca-Lotito

Dopo l'invito a programmare e investire, rivoltogli dal governatore della Regione Campania, la sera della festa a piazza della Concordia, il co-patro granata ha rivendicato risultati e capacità imprenditoriali. De Luca ha aggiunto una nuova puntata

Vincenzo De Luca

Una volta le telefonate erano anche notturne: "Che fai, dormi? Io sono a Cortina". Adesso Vincenzo De Luca, il presidente della Regione Campania, e Claudio Lotito, il co-patron granata parlano a mezzo stampa e nessuno nomina l'altro. Oggi, venerdì 21 giugno, De Luca ha chiosato, intervistato da Lira  Tv, riflettendo anche sull'assenza di Delio Rossi. Profilo basso in merito al botta e risposta con Lotito ma le punzecchiature non sono mancate.

Le parole del presidente della Regione Campania

“Abbiamo vissuto il centenario della Salernitana che ha visto la partecipazione e la solidarietà dei ragazzi dei quartieri. E' stato bello rincontrare giocatori che in passato hanno dato grandi soddisfazioni sportive alla piazza. C’era buona parte della squadra che conquistò la promozione in A, per la Salernitana fu evento memorabile, una cosa che quando capita fa respirare un altro clima. Mancava Delio Rossi, grande allenatore che ha lasciato il segno nella vita sportiva della città. Tuttavia, c’erano giocatori ai quali sono legato io stesso da grande affetto, come Giovanni Pisano e Roberto Breda che è stato pure in giunta comunale con me a fare l’assessore allo sport, una bellissima figura di sportivo ma in primo luogo di uomo. Insomma, abbiamo vissuto un bel momento di memoria, abbiamo anche ricordato che sarebbe bene non soffrire fino all’ultimo minuto il prossimo anno perchè non sempre va bene. Nella nostra regione ci sono diverse squadre importanti: la Salernitana – che spero sia in grado di darsi un programma serio il prossimo anno, il Benevento che pure è andato a un passo dalla promozione, e il Napoli che si prepara per Champions con un grande allenatore come Ancelotti, anch’egli persona civile, seria, garbata che trasmette valori positivi”.

La stoccata e la replica

Tutto era cominciato ufficialmente pochi giorni fa ma il malessere e l'insoddisfazione durano da tempo. A piazza della Concordia, durante i festeggiamenti per il Centenerio della Salernitana, De Luca aveva detto: "Occorrono programmazione e investimenti, non possiamo fare il campionato che abbiamo fatto quest'anno. Chi ci sta, ci sta; chi non ci sta, non ci sta". Il co-patron Lotito ha replicato, rilasciando un'intervista al quotidiano Il Mattino: "Sono preso da altre cose per ora. De Luca dice che Salerno merita rispetto? E io dico che ognuno deve fare il proprio mestiere. Faccio il presidente di una squadra di calcio e l’imprenditore, chi fa politica facesse politica. Non mi interessa quello che dice la gente, da cinque anni la Salernitana è in Serie B e questo mi sembra già un risultato importante”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Docente in difficoltà sbeffeggiata dagli alunni, un genitore alla nostra redazione: "Ha fatto tutto da sola"

  • Scontro tra auto e bici, muore Marco Aliberti: Baronissi a lutto

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Incidente in via Croce, muore il giovane Vittorio Senatore: Cetara a lutto

  • Salerno, morte di Antonio Junior De Sarlo: chiesto il processo per l'amico

Torna su
SalernoToday è in caricamento