Salernitana - Pescara: scopri il probabile undici di mister Bollini

Nonostante le bacchettate del patron Lotito, il tecnico granata sembra esser intenzionato a confermare il 4-3-3. Diversi però sono i dubbi di formazione in tutti i reparti

In foto: Alberto Bollini

In una Salerno pronta ad esser blindata per l'arrivo del Pescara di Zdenek Zeman, il tecnico della Salernitana Alberto Bollini sta vivendo una vigilia tutt'altro che distesa. Dopo aver subito e incassato il fuoco incrociato del Ds Angelo Fabiani prima e del Presidente Claudio Lotito poi, il trainer granata si è buttato subito, corpo e anima sul rettangolo di gioco, alla ricerca del migliore undici da opporre alla formazione adriatica. Diversi però sono i dubbi di formazione, che, molto verosimilmente, troveranno una soluzione solo nelle ore immediate al calcio d'inizio. Bollini, nonostante la scomunica presidenziale del suo credo tattico, non sembra apparentemente intenzionato a rinunciarvi così a cuor leggero. In settimana infatti, l'allenatore ha sì provato variabili tattiche al 4-3-3, ma più per avere alternative in corso d'opera che per impostare una gara all'insegna di un modulo diverso.

La formazione

Il Pescara del maestro di calcio boemo, è una bella gatta da pelare e da prendere con le proverbiali pinze. Ad una buonissima qualità di base della squadra abruzzese c'è da mettere in conto anche l'assetto a trazione anteriore tipico delle squadre di Zeman: un cocktail dunque di velocità e tecnica che potrebbe 'ubricare' letteralmente la già allegra difesa della Salernitana. Al contempo però tutte le formazioni allenate dell'ex tecnico granata sono storicamente vulnerabili in difesa, elemento questo tenuto in seria considerazione da Bollini nell'immaginare l'undici da schierare domani pomeriggio all'Arechi. In questo senso però - e come detto già poc'anzi - il trainer lombardo ha ancora da risolvere diverse incognite di formazione che riguardano tutti i reparti.
In difesa, certi di una maglia sono solo Radunovic in porta, Vitale sull'out mancino e Bernardini al centro. Per il ruolo di terzino destro, si è riproposto il dualismo tra Perico e Pucino, con il primo leggermente favorito sull'ex Vicenza; il partner del 'Berna' invece dovrebbe essere Tuia, ma le non eccellenti condizioni fisiche del vice-capitano granata hanno messo in preallarme Raffaele Schiavi, mai utilizzato fino ad ora in una partita ufficiale. A centrocampo, Minala e Ricci sembrano aver strappato la riconferma, da comprendere ancora chi sarà il terzo elemento che completerà la cerniera: il maggior indiziato sembrerebbe Odejr, ma come per Tuia, c'è da fare i conti con una condizione fisica precaria. Qualora non dovesse farcela, al suo posto le alternative non mancano, ma l'unica, autorevole, potrebbe essere quella di Della Rocca, con il conseguente spostamento a destra di Minala. Signorelli, Zito sembrano ancora indietro nell'indice di gradiemento del tecnico, mentre Rizzo è ancora indisponibile per problemi fisici. L'ex irpino scalpita, ma allo stato attuale sembra più probabile un suo impiego a gara in corso, qualora fosse necessario mettere in campo doti temperamentali sconosciute ai suoi colleghi di reparto. In attacco, con il capitano Rosina ancora i box, Bocalon al centro e Sprocati sulla fascia sinistra, sono le certezze di Bollini. Durante la rifinitura di questo pomeriggio si è cristallizzata la situazione fisica di Gatto, uscito malconcio dalla trasferta di Carpi: lesione al retto femorale della coscia destra, ne avrà almeno per 20/30 giorni. Per la sostituzione, in rampa di lancio l'ex laziale Rossi,  pronto e smanioso di dare il suo contributo alla causa. Ipotesi alternativa è quella di un innesto di Zito sull'out mancino del tridente, con contestuale spostamento di Sprocati sulla fascia opposta. 

Le probabili formazioni: 

Salernitana (4-3-3): Radunovic; Perico (Pucino), Bernardini, Tuia, Vitale; Odjer (Della Rocca), Minala, Ricci; Rossi, Bocalon, Sprocati.
Allenatore: Bollini

Pescara (4-3-3): Pigliacelli; Crescenzi, Bovo, Perrotta, Balzano (Mazzotta); Coulibaly (Valzania), Proietti, Brugman; Del Sole, Pettinari, Benali.
Allenatore. Zeman

Arbtiro: Sig. La Penna di Roma 1

Calcio d'inizio: ore 15 - Stadio Arechi di Salerno 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

  • Allaccio abusivo alla rete Enel: arrestato il titolare de "Il Giardino degli Dei H24"

Torna su
SalernoToday è in caricamento