Salernitana - Virtus Entella 1-1: Coda ci mette lo zampino e salva i granata

L'undici di Sannino va sotto dopo appena 2'per via del solito svarione difensivo. Nella ripresa il centravanti metelliano raddrizza la partita con un gol di rapina

Foto di G. Gambardella

La Salernitana soffre, rischia il colpo del KO definitvo, ma poi si salva con una zampata del suo bomber. E'tutta qui Salernitana - Virtus Entella, in un match intenso, ricco di occasioni da gol (soprattutto nel primo tempo), ma avara di spunti tecnici rilevanti. L'undici di Sannino sbanda più volte dopo il gol subito a freddo, ma riesce rimanere a galla e a sferrare ad inizio ripresa il colpo decisivo per acciuffare quanto meno il pareggio. Un pari alla fine sostanzialmente giusto e che rispecchia pefrettamente l'impasse finale tra le due formazioni. Il punto raccolto questo pomeriggio all'Arechi coincide con il terzo risultato utile consecutivo per la truppa di Sannino, anche se è evidente il deciso passo indietro rispetto alle precedenti prestazioni. Rosina, Donnarumma e Coda in contemporanea sono ancora un peso troppo gravoso per gli equilibri ancora delicati della squadra. 

LA CRONACA. La prima frazione di gioco si apre con gli ospiti sugli scudi, e vicinissimi al gol del vantaggio dopo appena 30 secondi di gioco con Cutulo, autore di un bel tiro dalla distanza che si spegne sul fondo. La Salernitana sembra rimasta ancora nel tunnel che porta negli spogliatoi, e al 2’ capitola con un gol dell’ex Caputo (discutibile la sua esultanza sotto la curva Sud Siberiano), abile a sfruttate con un tiro sottomisura uno strafalcione difensivo di Vitale. L’undici di Sannino accusa il colpo e solo all’11 riesce a rendersi pericoloso con Improta, bravo con un pallonetto ad approfittare di una maldestra uscita di Iacobucci, Belli però alla disperata salva sulla linea di porta. I liguri sono sul pezzo e vanno vicini al raddoppio al 19’con un tiro alla Del Piero di Moscani che sfiora l’incrocio dei pali. Sul capovolgimento di fronte, Improta semina prima il panico con una serpentina in area, poi serve un assist perfetto per l’accorrente Coda che però svirgola la sfera consentendo a Iacobucci di intervenire senza troppi affanni. Scampato il pericolo, gli ospiti insistono e al 24’ è Belli in contropiede ad andare vicino alla seconda marcatura, il tiro del mediano però non centra lo specchio.  Al 37’ Coda dà cenni di vita e va vicino al pareggio con un bolide scagliato dal limite dell’area, la palla però sorvola la traversa. La Salernitana prova ad aumentare la pressione, e al 40’ sfiora la rete con una bella rovesciata di Donnarumma che si spegne sul fondo (questo sarà l'unico squillo del centravanti partenopeo). Al 42’ gli ospiti rompono il forcing granata, e con Troiano vanno vicinissimi al raddoppio con un tiro a colpo sicuro da posizione favorevolissima, Terracciano però è bravo a dir di no sventando il pericolo in angolo.

Nella ripresa, la Salernitana scende in campo con un piglio garibaldino e tenta a più riprese di invertire l’inerzia del match. E ci riesce al 13’ con il ritorno al gol di bomber Coda, lesto ad approfittare dello splendido assist di Caccavallo (appena subentrato ad uno spento Donnarumma) e a trafiggere con un colpo di esterno l’estremo difensore ligure Iacobucci. Da qui in poi inizia la girandola dei cambi che confermano ancora di più la costante pressione granata, ma che non sfocia quasi mai in azioni pericolose. L’Entella di Breda dal canto suo, prova di rimessa ad impensierire Bernardini e soci, senza però creare mai serie minacce dalle parti di Terracciano. Solo in zona Cesarini, la squadra granata sfiora il gol della vittoria con Zito, il tiro a colpo sicuro del mediano granata però si stampa sul palo.  

Il tabellino della gara:

Salernitana (3-5-2): Terracciano, Perico, Bernardini, Marchi, Della Rocca, Odjer (27’s.t. Zito), Rosina, Vitale (33’s.t. Tuia), Improta, Coda, Donnarumma (9’s.t. Caccavallo). In panchina: Iliadis, Mantovani, Laverone, Ronaldo, Joao Silva. Allenatore: Sannino

Virtus Entella (4-3-1-2): Iacobucci, Keita, Pellizzer, Ceccarelli, Jacoponi, Moscati, Belli, (21’s.t. Sini),  Ammari (14’s.t. Masucci), Troiano, Cutolo (32’s.t. Beretta), Caputo. In panchina: Paroni, Gerli, Benedetti, Tremolada, Cleur, Baraye. Allenatore: Breda


Arbitro: Sig. Riccardo Ros della sez. di Pordenone

Reti: 2’p.t. Caputo (VE); 13’s.t. Coda (S)

Note: pomeriggio quasi estivo, campo in buone condizioni. Spettatori: 9.529 di cui 5 circa di fede biancoceleste. Ammoniti: (S)  Ammari, Troiano (VE). Espulsi: - Angoli: 6 - 5 . Recuperi: 0’ pt - 3' st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

Torna su
SalernoToday è in caricamento