Serie B: "Al Lanciano restituiti 3 punti, siamo alla farsa"

La giustizia sportiva smentisce se stessa e accoglie parzialmente il ricorso dei frentani, che rientrano prepotentemente nella bagarre salvezza. Ad oggi gli abruzzesi sarebbero già salvi a 42 punti, per una migliore classifica avulsa

Se questa non è una farsa, poco ci manca. Signori, ieri sera la giustizia sportiva ha deciso di tornare nuovamente protagonista del calcio italiano, manipolando a proprio piacimento la classifica del campionato di serie B, prima sottraendo e poi restituendo punti con una facilità ed una superficialità letteralmente disarmante.

Meno di un mese fa, il Tribunale Federale Nazionale infilsse alla Virtus Lanciano una pesante penalizzazione (-5 punti) per una serie di violazioni dei parametri Covisoc (tra cui i mancati versamenti Inps e Irpef a calciatori e dipendenti). Nel tardo pomeriggio di ieri invece, la Corte Federale d’Appello ha deciso incredibilemente di smentire se stessa, accogliendo il flebile ricorso dei frentani, e di ridurre la penalizzazione inferta in primo grado: 3 dei 5 punti sottratti vengono d'ufficio restituiti, e tutto questo a 2 gare dal termine della regular season.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Classifica - ovviamente - di nuovo stravolta, e Lanciano clamorosamente rientrato nella bagarre salvezza, appaiando il gruppone di squadre ferme a quota 42, composto da Modena, Salernitana e Latina. E c'è di più: oggi gli abruzzesi, per meri calcoli di classifica avulsa, sarebbero già salvi, canarini e granata andrebbero a disputare gli spareggi, ed il Latina sarebbe già retrocesso. Come detto però ci sono altri due delicatissimi turni di campionato ancora da disputare dove tutto si deciderà. c'è da dire però che se la Salernitana è impelagata nei bassifondi della classifica, deve recitare solo il mea culpa, senza fare sterile vittimismo. Una cosa però è certa: la linearità e la regolarità di questo finale di stagione è andato letteralmente a farsi benedire, "grazie" alla discutibile opera - e per tempismo, e per sentenza - di una giustizia sportiva sempre meno giusta. E se agli addetti ai lavori stentano a comprendere questa decisione, che ai più è parsa cervellotica, cosa dovrebbero pensare i comuni tifosi al cospetto di un teatrino di quart'ordine?  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Dramma a Baronissi, uomo si suicida in casa: il cordoglio di Valiante

Torna su
SalernoToday è in caricamento