Ultras divisi: cori sugli spalti, striscione all'esterno: "Liberate la curva Sud"

Dopo una settimana di comunicati, post su facebook, striscioni, gli ultras granata si sono divisi oggi sulla linea da seguire in curva Sud. Un migliaio di tifosi si è sistemato in curva Sud. All'esterno, due ultras, capeggiati dagli Ums, cantano: "Voi avete un direttore che vi porta in serie A"

Dopo una settimana di comunicati, post su facebook, striscioni, gli ultras granata si sono divisi oggi sulla linea da seguire in curva Sud. Un migliaio di tifosi si è sistemato in curva Sud per la sfida al Cittadella. Silenziosi. All'esterno, duecento ultras, capeggiati dagli Ums, cantano: "Voi avete un direttore che vi porta in serie A".

Gli striscioni

Via lo striscione con il quale avevano manifestato apertamente il proprio dissenso nei confronti di chi aveva scelto di sospendere la contestazione, dopo l'incontro a Roma con Lotito, gli Ums e gli altri ultras (circa duecento) rimasti all'esterno dello stadio hanno srotolato altri metri di carta: "Liberate la curva, indegni!".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente sulla Cilentana, 4 feriti: una persona in gravi condizioni

  • Cronaca

    Porti europei, la Capitaneria di Salerno bandisce una nave moldava

  • Cronaca

    Dramma a Salerno, uomo precipita dal quinto piano e muore

  • Cronaca

    Curiosità, spunta la luna rosa: tutti con gli occhi fissi sul cielo

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sul raccordo Salerno-Avellino: 17enne perde la vita

  • Choc sul raccordo Salerno-Avellino: vede la vittima dell'incidente e muore

  • Incidente sul raccordo Salerno-Avellino: morto 17enne, il cordoglio del sindaco

  • Camorra e droga, sgominate due bande legate ai clan: scattano 37 arresti

  • Incidente mortale sul raccordo Salerno-Avellino, 2 dei 5 feriti lottano per la vita

  • Incidente ad Eboli, si schianta con l'auto e viene circondato dalle fiamme: salvato giovane

Torna su
SalernoToday è in caricamento