Coronavirus, solidarietà ultras granata: raccolta fondi per il "Ruggi d'Aragona"

Cinque gruppi della curva Sud Siberiano - Nuova Guardia, Nucleo Storico, Frangia Kaotica, Igus e Prigionieri di una fede - promuovono la raccolta on line, attraverso la piattaforma Gofundme

Raccolta fondi on line degli ultras della Salernitana per l'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. Cinque gruppi della curva Sud Siberiano - Nuova Guardia, Nucleo Storico, Frangia Kaotica, Igus e Prigionieri di una fede - promuovono la raccolta on line, attraverso la piattaforma Gofundme

I dettagli

"Nella vita c’è il momento della gioia, c’è il momento della spensieratezza e ci sono i momenti bui e difficili come quelli che stiamo attraversando ora. Questo è il momento più brutto mai vissuto, il momento in cui ci si stringe gli uni agli altri per camminare insieme e cercare, se possibile, soluzioni a problemi che sembrano irrisolvibili. Questo è il momento della coesione, della generosità, dell’altruismo, della voglia di aiutare gli altri, il vero spirito degli ULTRAS di Salerno - scrivono i gruppi promotori - In tale ottica, gli ULTRAS NUOVA GUARDIA, NUCLEO STORICO, FRANGIA KAOTICA I.G.U.S. e PRIGIONIERI DI UNA FEDE hanno organizzato una grande raccolta fondi da destinare all’ “Azienda ospedaliera universitaria OO.RR. San Giovanni di Dio Ruggi d'Aragona” di Salerno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Come donare

Sulla piattaforma Gofundme è possibile donare attraverso carta di credito o postepay. "Noi, ovviamente, non sappiamo quali sono le priorità in questo momento - proseguono gli ultras - sarà la direzione generale, che nei prossimi giorni contatteremo, a gestire in autonomia le risorse ricevute, ognuna in base alle sue esigenze specifiche e urgenti. Chiediamo l’aiuto di tutti, di ogni singolo cittadino, delle associazioni, dei comitati, affinché si raggiunga un obiettivo concreto. Questo è il momento di dimostrare il grande cuore della nostra città. Non è una gara a dimostrare la propria bravura né una gara a chi offre di più ma chiediamo uno sforzo collettivo, un vero e proprio gioco di squadra: remare tutti insieme nella stessa direzione, per raggiungere un obiettivo di fondamentale importanza per la collettività e che potrebbe essere di sollievo a tanti. Donare è un segno di partecipazione attiva oltre che un gesto concreto di sostegno a chi in questi giorni si sta prodigando oltre ogni immaginazione. Noi vogliamo dare una mano a tutti gli operatori sanitari, a tutti gli scienziati, a tutti quelli che stanno svolgendo un lavoro enorme continuo ed ininterrotto a salvaguardia della salute di tutti sacrificando la loro vita per quella degli altri. INSOMMA DEI VERI E PROPRI ULTRAS. Ed è proprio a Loro che va il nostro ringraziamento, perché mai come in questo momento, e ancora una volta di più, apprezziamo il sacrificio, la loro abnegazione, la professionalità e preparazione. Noi possiamo fare solo questo: AIUTIAMOLI AD AIUTARCI".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

Torna su
SalernoToday è in caricamento