Sport e solidarietà: a Salerno il campionato mondiale di vela per non vedenti

Dieci equipaggi si sfideranno dal 29 maggio al 2 giugno, nello specchio d'acqua antistante la spiaggia di Santa Teresa. In gara anche due squadre inglesi, una francese e una per metà americana

“Nessun viaggio è impossibile per chi ci crede. Non c’è bisogno di vedere per uscire in barca a vela, perché tutti se ben addestrati hanno le stesse possibilità di godersi il silenzio. Mare, vento e barca si integrano in un evento unico senza barriere”. Così l’avvocato Giovanni Carrella, Presidente dell’Azimut di Salerno, presenta la seconda edizione del Campionato Mondiale di Vela per non vedenti, in barca a vela senza accompagnatori.

La location

L'evento sportivo, in programma in città dal 29 maggio al 2 giugno, si svolgerà nello spazio acqueo antistante il Lungomare di Salerno tra la spiaggia di Santa Teresa e il porto Masuccio Salernitano. La manifestazione è organizzata dall’Azimut Salerno S.c.s.d (Società Cooperativa Sportiva Dilettantistica), affiliata FIV-CONI, in collaborazione con  Homerus Onlus di Vobarno del Garda, patrocinata dal Comune di Salerno e dell’Autorità di Sistema Portuale Mar Tirreno Centrale, Ufficio territoriale di Salerno.

I numeri

Parteciperanno 10 equipaggi (due inglesi, uno francese, uno americano e sei italiani) e "l'evento - prosegue il presidente Carrella - è diventato più importante rispetto all'edizione 2018 perché adesso si svolge in un contesto facilmente accessibile, fruibile da tutta la cittadinanza. Molti velisti erano tempo fa normo vedenti. La cecità aveva provocato in loro un senso di profonda prostrazione ma attraverso la vela hanno trovato anche occasione di riscatto e di ripartenza. Il campione del mondo della scorso campionato era un bersagliere, al suo attivo anche alcune operazioni in Africa. Adesso è un brillante velista".

Il regolamento

La regata è aperta ad equipaggi di due atleti velisti non vedenti o ipovedenti, che si affronteranno con le regole del match-race, cioè scontri diretti tra due equipaggi, fra atleti B1 (ciechi assoluti) e atleti B2 (ipovedenti). Per le regate si adotteranno imbarcazioni a chiglia fissa Meteor, che saranno fornite dall’AO. Gli skipper in totale autonomia navigheranno “pilotati” dai suoni emessi dalle boe posizionate lungo il percorso. Questa formula, ideata dal progetto Homerus, nato nel 1996 e riconosciuto a livello internazionale, consente ai disabili visivi di condurre una barca a vela in autonomia orientandosi con il vento e con i suoni emessi dalle boe di partenza e di bolina. Ad ogni singolo equipaggio verrà abbinato un alunno dell’Istituto scolastico “Torquato Tasso” di Salerno, scelto attraverso un  concorso a tema sulla “diversità”.  

La partenza


L’apertura ufficiale del campionato è in programma mercoledì 29 maggio. Alle ore 10.30, nel corso di una cerimonia ufficiale di apertura, S. E. Monsignor Luigi Moretti impartirà la benedizione agli atleti. Alle ore 12 è fissato invece l’inizio delle gare con l’imbarco degli atleti dalla postazione  fissa del gazebo del Comitato di gara sull’arenile di Santa Teresa. E’ prevista l’assistenza in mare di un natante della Guardia di Finanza,  Sezione navale  di Salerno, di un natante dei Vigili del Fuoco di Salerno, oltre a quello della Guardia Costiera locale. Il matematico ipovedente salernitano Michele Mele sarà testimonial della seconda edizione del Campionato Mondiale di Vela per non Vedenti. Il suo progetto pilota ha consentito di far conoscere e, soprattutto, rendere accessibile anche ai disabili la chiesa di Santa Maria de Lama, un gioiello d’epoca longobarda, del centro storico di Salerno.

Ecologia e intrattenimento


Venerdì 31 maggio, dalle ore 10,00 sull’arenile di Santa Teresa, gli alunni dell’Istituto scolastico “Tasso“ di Salerno, in collaborazione con Azimut Salerno, saranno protagonisti dell’iniziativa “Puliamo il nostro mare e il litorale dalla plastica”, una giornata dedicata alla pulizia del nostro mare, della spiaggia e del litorale dalla plastica. Sabato 1 giugno, invece, gli alunni del Liceo artistico “Galizia” di Nocera Inferiore, daranno vita ad una Estemporanea di pittura in tempo reale presso la sede dell’Azimut. E’ prevista anche una lotteria a premi, regolarmente autorizzata dal Monopoli di Stato. Presso la sede dell’Azimut, al Molo Manfredi del Porto di Salerno, tutte le sere alle ore 21, sono previsti intrattenimenti per gli atleti e per il pubblico, a titolo gratuito.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Mare sporco e cattivi odori: l'acqua sporca rovina la domenica ai salernitani

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Statale Amalfitana: noto avvocato si lancia giù dal burrone e muore: spunta una lettera

  • Incidente tra Salerno e Baronissi: comunità sotto choc per la morte del dottor Maucione

  • Muore a 8 mesi, il racconto choc della madre: "Ecco cosa le faceva mio marito"

Torna su
SalernoToday è in caricamento