rotate-mobile
Animali

Bulldog francese: storia e caratteristiche della razza

I Bulldog francesi sono cani molto socievoli e affettuosi. Scopriamo tutte le caratteristiche, per prendersene cura al meglio.

Il Bulldog francese, con il suo fascino unico e le sue caratteristiche distintive, è diventato una razza amata dagli appassionati di cani.

Originari dell'Inghilterra, furono creati come versioni più piccole del Bulldog e furono successivamente portati in Francia, dove vennero soprannominati "Frenchie". Nel corso degli anni, hanno catturato il cuore di molti con la loro natura giocosa, adattabile e affettuosa.

I Bulldog francesi sono immediatamente riconoscibili per le loro dimensioni compatte, la corporatura muscolosa e le iconiche orecchie da pipistrello. I volti espressivi, ornati da grandi occhi rotondi e un naso schiacciato, si aggiungono al loro innegabile fascino.

Storia del bulldog francese

I Bulldog francesi sono nati in Inghilterra nel 1800 come cani da lavoro. Originariamente furono allevati per essere cani da caccia ai tori, ma questa pratica fu bandita in Inghilterra nel 1835. Furono poi importati in Francia dove divennero popolari come cani da compagnia.

In Francia, i Bulldog francesi erano spesso tenuti da merlettaie e altri artigiani che lavoravano in piccoli negozi. I cani erano apprezzati per la loro natura gentile e la loro capacità di adattarsi agli alloggi angusti. I Bulldog francesi divennero popolari anche tra l'alta borghesia francese e furono spesso raffigurati in dipinti e sculture.

Furono portati per la prima volta negli Stati Uniti alla fine del 1800 e divennero rapidamente popolari tra le famiglie americane.

Sono noti per la loro personalità amichevole e giocosa, e per essere ottimi compagni nelle famiglie con bambini. Ciò che li caratterizza, oltre al naso schiacciato, è il mantello corto che richiede poca manutenzione e la loro adattabilità alle diverse condizioni di vita.

Volpino di Pomerania: origine, caratteristiche della razza e cura

Personalità del Bulldog francese

Sono cani intelligenti e amorevoli, che vogliono e hanno bisogno di trascorrere molto tempo con la loro controparte umana, e vanno d'accordo con i bambini.

Se ben educati sin da piccoli questi pet possono andare d'accordo con altri cani e gatti.

Questa razza è adatta alla vita cittadina, perché non ha bisogno di grandi spazi, non ha bisogno di molto cibo e il suo pelo corto è facile da tenere pulito. Inoltre, preferisce trascorrere il suo tempo in casa, ricevendo tutte le vostre attenzioni.

Colore e toelettatura del mantello del bulldog francese

Il mantello del Bulldog francese è corto, liscio, lucido e fine. La pelle è lassa e rugosa, soprattutto sulla testa e sulle spalle, e ha una consistenza morbida. I Bulldog francesi sono disponibili in una varietà di colori, tra cui fulvo, tendente al rossiccio, crema, varie tonalità di tigrato, ossia a strisce di segni chiari e scuri, come il nero e il bianco.

I Bulldog francesi sono abbastanza facili da accudire, e necessitano solo di una spazzolata occasionale per mantenere il pelo sano. Quando pulisci il tuo Bulldog, prenditi il ​​tempo per controllare la presenza di eventuali croste, lesioni cutanee, pelle ruvida e squamosa o segni di infezioni. Dovresti anche controllare orecchie, occhi e denti per eventuali secrezioni o cattivi odori.

Il motivo? Questi sono segni che il tuo animale potrebbe aver bisogno di vedere il veterinario. Pulisci regolarmente le orecchie con un panno caldo umido e passa un batuffolo di cotone attorno al bordo del canale, ma non inserire mai il batuffolo di cotone nel condotto uditivo vero e proprio.

I Bulldog francesi hanno bisogno che le unghie vengano tagliate regolarmente e, in più, le rughe del viso pulite e asciutte per prevenire infezioni batteriche. Ogni volta che fai il bagno, prenditi il ​​tempo necessario per asciugare accuratamente la pelle tra le pieghe.

Lagotto romagnolo, il cane affettuoso e dall’olfatto incredibile

Cura del Bulldog francese

I Bulldog francesi non hanno bisogno di molto esercizio. Hanno livelli di energia piuttosto bassi, anche se ci sono eccezioni. Per mantenere basso il peso, però, hanno bisogno di esercizio quotidiano con brevi passeggiate o momenti di gioco.

Molti Bulldog francesi amano giocare e trascorrono gran parte del loro tempo in varie attività, ma non sono così energici da aver bisogno di un ampio cortile o di lunghi periodi di esercizio. Questa razza è incline all’esaurimento da calore, quindi, limita le passeggiate e il gioco attivo alla mattina e alla sera.

Per suscitare il suo interesse, prova a far sembrare l'allenamento un gioco divertente, e premialo quando esegue i movimenti in modo corretto.

Salute

Come tutte le razze brachicefale, i Bulldog francesi sono soggetti a problemi respiratori e soffrono quando il tempo è molto caldo e umido. Possono soffrire di patologie oculari come l'occhio di ciliegio o la cataratta, e possono anche sviluppare allergie cutanee e disturbi autoimmuni della pelle. Altre patologie sono:

  • sindrome brachicefalica: questo disturbo si riscontra nei cani con testa corta, narici ristrette o palato allungato o molle. Le loro vie aeree sono ostruite a vari livelli e possono causare qualsiasi cosa, dalla respirazione rumorosa o affannosa al collasso totale delle vie aeree. I cani con sindrome brachicefalica comunemente tirano su col naso e sbuffano. Il trattamento varia a seconda della gravità della condizione, ma comprende l'ossigenoterapia e un intervento chirurgico per allargare le narici o accorciare il palato.
  • displasia dell'anca: la diplasia dell'anca è una condizione ereditaria in cui il femore non si adatta perfettamente alla cavità pelvica dell'articolazione dell'anca. La displasia dell'anca può esistere con o senza segni clinici. Alcuni cani mostrano dolore e zoppia su una o entrambe le zampe posteriori. Man mano che il cane invecchia, può svilupparsi l’artrite.

Articolo originale su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bulldog francese: storia e caratteristiche della razza

SalernoToday è in caricamento