Il Comune di Amalfi lancia il nuovo Sportello Telematico polifunzionale

Tutti i procedimenti e le istanze potranno essere presentati online e in modalità completamente digitale

Tutte le istanze potranno essere presentate online al Comune di Amalfi sul nuovo sportello telematico polifunzionale. In tempo reale e direttamente da casa, utilizzando pc o smartphone ed in modalità completamente digitale. La presentazione dell’innovativo servizio avverrà mercoledì 29 aprile 2020 alle ore 18:00 con uno speciale evento online a cui i cittadini potranno partecipare comodamente da casa, collegandosi all'indirizzo www.globogis.it/amalfi-digitale ed interagendo con i relatori a cui sarà possibile fare domande. Tra i partecipanti all’evento online saranno anche sorteggiati alcuni vincitori di simpatici gadget digitali messi in palio da Globo srl, software house produttrice dello Sportello Telematico.

L'iniziativa

L’importante iniziativa nasce dalla partnership del Comune di Amalfi con i comuni di Bergamo, Trento e Siracusa nell’ambito del progetto SPRINT, vincitore di un bando europeo a valere su fondi del PON “Governance e capacità istituzionale 2014/2020” per la digitalizzazione dei servizi al pubblico.

“Quando ci siamo insediati il nostro obiettivo era guardare dieci anni avanti e non indietro. - sottolinea il sindaco Daniele Milano - L’innovazione che abbiamo apportato negli strumenti e nei processi di lavoro all’interno della casa comunale è stata costante. E ci consente, oggi, di varare un nuovo sistema che porta il Comune a casa dei cittadini, attraverso l’informatizzazione di circa 400 procedimenti che potranno essere compilati e presentati comodamente da casa e senza recarsi presso gli uffici”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come funziona

Gli utenti potranno interagire col Comune senza limiti di orario legati all'apertura degli uffici, sia di giorno che di notte, e presentare via web le istanze per le quali è oggi necessario recarsi a Palazzo San Benedetto. Non più solo le richieste edilizie e commerciali dello Sportello Sue/Suap, ma ogni tipo di richiesta diventa digitale: dall'ottenimento dei bidoni della differenziata alle istanze per la mensa scolastica, al cambio di residenza, fino alle semplici comunicazioni generiche. Un click, l'autenticazione tramite SPID (il Sistema Pubblico di Identità Digitale) o Carta Nazionale dei Servizi CNS e sarà inoltrata la domanda. Tutti i settori attivati: ambiente, paesaggio e ecologia; attività produttive; comunicare con l'amministrazione; demanio marittimo; edilizia; occupazione, concorsi e assunzioni; patrimonio; polizia locale; segreteria comunale; servizi cimiteriali; servizi demografici; servizi scolastici e per l'infanzia; servizi sociali; tempo libero, sport e cultura; tributi e catasto; tutela degli animali; vincolistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento