menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentato in Congo, bandiere a mezz'asta nei comuni salernitani

Prime adesioni all'iniziativa promossa dall'Anci in segno di lutto per la brutale esecuzione dell’Ambasciatore italiano Luca Attanasio, del carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci e dell'autista Mustapha Milambo

Diverse amministrazioni comunali della provincia di Salerno stanno aderendo all'Iniziativa dell'Anci di esporre le bandiere a mezz'asta in segno di lutto per la brutale esecuzione dell’Ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo, Luca Attanasio, di Vittorio Iacovacci, il carabiniere della sua scorta, e di Mustapha Milambo, l'autista che li accompagnava, che ha lasciato sgomenti tutti gli italiani. 

Le prime adesioni

Sull’esempio di quanto deciso dal sindaco di Limbiate, il Comune in cui Attanasio era nato, come un’unica comunità, anche diverse comunità salernitane si stanno stringendo alle famiglie che hanno perso i loro cari in segno di appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori. E’ il caso, come mostrano le foto, dei comuni di Cava de’ Tirreni, Caggiano, Campagna, Contursi Terme, Positano, Polla, Salvitelle e Serre.  

Salerno

153752782_3678292508874224_7513454879025321315_o-2-2

Anche l'Amministrazione Comunale di Salerno ha aderito all'iniziativa dell'Anci in segno di lutto: "Bandiere a mezz'asta a Palazzo di Città per la morte a Kinshasa, dell’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Democratica del Congo, Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi insieme ad un autista, Mustapha Milambo, in un attacco a un convoglio delle Nazioni Unite nel parco dei Virunga. Cordoglio e vicinanza alle famiglie per questa vile e crudele imboscata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento