rotate-mobile
Attualità

Autonomia differenziata, Maraio (Psi) a colloquio con il ministro Calderoli

Il segretario nazionale dei socialisti: "L’Italia ha bisogno di più coesione e unità, non di nuove diseguaglianze tra le varie aree del Paese. E il Sud non deve essere più considerato una zavorra”

Nella giornata di ieri, il ministro per gli affari regionali e le autonomie Roberto Calderoli ha avuto un colloquio con il segretario nazionale del Psi Enzo Maraio sull’autonomia differenziata. 

Il confronto

L’esponente socialista salernitano ha espresso le preoccupazioni del suo partito su tre punti essenziali: “Intanto serve coinvolgere tutto il Parlamento su temi delicati per la vita dei cittadini; bisogna superare definitivamente il criterio della spesa storica, come è necessario finanziare i livelli essenziali delle prestazioni; è necessario che alcuni settori come l’istruzione e la sanità rimangano assolutamente materia nazionale”. Per Maraio, l’Italia ha bisogno di più coesione e unità, non di nuove diseguaglianze tra le varie aree del Paese. E il Sud non deve essere più considerato una zavorra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonomia differenziata, Maraio (Psi) a colloquio con il ministro Calderoli

SalernoToday è in caricamento