Covid-19: la Campania verso la zona arancione, ipotesi lockdown solo per Napoli e Caserta

Intanto, il consigliere Cammarano: "Sì a restrizioni progressive in funzione del rischio specifico: attenzione alle aree interne"

"La zona rossa in Campania è necessaria": parola dei medici di famiglia che hanno lanciato un nuovo appello, in attesa della decisione del ministro della Salute, Roberto Speranza in contatto con il presidente della Regione, Vincenzo De Luca. Quasi certo, il passaggio dalla zona gialla a quella arancione per tutta la Campania, con l'ipotesi di proclamare zona rossa solo Napoli e Caserta.

L'appello del consigliere regionale M5S Michele Cammarano al Ministro Speranza

“Più l'emergenza pandemica si acuisce più dobbiamo saper rendere progressive le misure di contenimento su tutto il territorio nazionale. Da questo punto di vista però le regioni non sempre rappresentano dei comprensori omogenei anzi spesso, come nel caso della Campania, contengono realtà diversissime che oramai sappiamo bene distinguere, che siano morfologiche, demografiche o socio-economiche. Le criticità delle aree fortemente urbanizzate, dove in questi giorni si assiste a lunghe code per i servizi essenziali ormai esautorate, si contrappongono alla relativa diffusione del virus delle aree rurali interne dove le strutture sociali permettono un controllo e un contenimento molto agevole della pandemia.

Consapevoli della gravità della situazione, abbiamo inviato una lettera al ministro Speranza per aggiungere questa riflessione ai processi di determinazione delle prossime zone a rischio, questo non per individuare cittadini di serie a e serio b, ma per consentire là dove oggettivamente possibile l'applicazione di restrizioni progressive in funzione del rischio specifico. Le aree interne meritano questa attenzione anche come segnale di un nuovo modello di sviluppo e sicurezza sociale”.

Ipotesi lockdown totale

Nel frattempo si moltiplicano gli appelli ad una stretta maggiore. Gli inviti arrivano dalla fondazione Gimbe, dall'Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri (Aaroi), dalla presidenza della Federazione degli ordini dei medici, dalle organizzazioni di infermieri regionali. Una fonte governativa spiega all'agenzia di stampa Agi che si monitorerà la situazione nei prossimi 10 giorni. Se ci dovesse essere un peggioramento ulteriore e diverse regioni dovessero passare nella zona rossa non si escluderebbero provvedimenti conseguenziali più restrittivi, come anche quello di un lockdown generale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento