menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19 e aree a rischio: la Campania potrebbe restare zona rossa

Si sta pensando di rinviare il passaggio al 3 dicembre, alias la data in cui è previsto il nuovo Dpcm di Natale che costituirà le cosiddette "zone gialle rinforzate"

Oggi il report dell'Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute aggiornerà i dati del monitoraggio delle regioni in zona rossa, arancione o gialla e, come riporta Today, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ieri, durante un'intervista rilasciata al Tg5, si è lasciato andare a un pronostico: "Sarebbe molto bello che molte regioni rosse diventino arancioni o gialle. Questo significherebbe che molti cittadini di quelle comunità territoriali potrebbero beneficiare di misure meno penalizzanti". 

La Campania dovrebbe restare zona rossa

Le regioni attualmente in zona rossa sono Campania, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Toscana, Abruzzo, Calabria oltre alla provincia autonoma di Bolzano. Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta sono candidate a passare alla zona arancione ma a quanto pare il responsabile della Salute Roberto Speranza ha già anticipato al presidente della Lombardia Attilio Fontana che la sua regione non sarà oggetto di un'ordinanza che la "libererà" (anche se solo parzialmente) per evitare la corsa allo shopping pre-natalizio nel week end. Si sta pensando, infatti, di rinviare il passaggio al 3 dicembre, alias la data in cui è previsto il nuovo Dpcm di Natale che costituirà le cosiddette "zone gialle rinforzate". Sul fronte scuola, i governatori vogliono aprire a gennaio e non il 9 dicembre, ma la ministra dei Trasporti Paola De Micheli rilancia chiedendo lezioni fino al tardo pomeriggio e anche di sabato e di domenica. Non resta che attendere l'ufficialità delle decisioni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento