Attualità

Castellabate, didattica a distanza: i chiarimenti dell'assessorato alla pubblica istruzione

«Stampare il materiale didattico non è necessario, anzi viene consigliato», spiega l'assessore al ramo Elisabetta Martuscelli del Comune di Castellabate

«Le proposte pervenutedalla minoranza per la didattica a distanza non sono in linea con le modalità di fruizione dell’istruzione a distanza e con le normative anti Covid, in quanto l’accesso agli uffici comunaliva limitato il più possibile», così l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Elisabetta Martuscelli, in risposta alla nota del consigliere Caterina Di Biasi che richiede al Comune di stampare il materiale didattico agli studenti dell’Istituto Comprensivo Castellabate e di acquistare i libri di testo per i compiti delle vacanze:

Le precisazioni

«Non è necessario stampare il materiale didattico in quanto con la scuola a distanza gli alunni studiano esclusivamente con l’utilizzo della tecnologia, con tablet o computer» .Inoltre viene ricordata l’attivazione dello Sportello Istruzione per fornire un supporto alle famiglie nell’invio della richiesta di contributo per l’acquisto di dispositivi utili alla didattica telematica, edeventualmente anche di una stampante. "Parlare di testi per le vacanze risulta, inoltre, prematuro poiché questi non sono stati ancora consigliati attraverso una delibera dal Consiglio d’Istituto per l’adozione dei libri di testo", fanno sapere da Palazzo di Città.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castellabate, didattica a distanza: i chiarimenti dell'assessorato alla pubblica istruzione

SalernoToday è in caricamento