rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità Centro / Via Roma

"Il Comune stralci i tributi locali fino al 2015": la richiesta di Celano (FI)

Celano: "C'è tempo fino al 31 marzo per gli Enti che non hanno deliberato entro lo scorso 31 gennaio il diniego alla cancellazione di interessi e sanzioni relativi ai carichi fino a 1000 euro affidati agli agenti della riscossione dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2015"

Roberto Celano, consigliere comunale di Forza Italia, ha scritto una lettera indirizzata al sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, all'assessore al Bilancio Paola Adinolfi ed al direttore della Ragioneria Raffaele Lupacchini, in merito alla possibilità di stralcio dei tributi locali prevista del decreto Milleproroghe per le amministrazioni locali.

La lettera

"Egregi, con la conversione del Decreto legge Milleproroghe, gli Enti locali avranno tempo fino al 31 marzo 2023 per decidere in merito allo stralcio dei propri tributi - ha esordino Celano - Gli Enti che non hanno deliberato entro lo scorso 31 gennaio il diniego alla cancellazione di interessi e sanzioni relativi ai carichi fino a 1000 euro affidati agli agenti della riscossione dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2015, avranno, infatti, tempo fino al 31 marzo per decidere, con la possibilità di applicare ai propri tributi le disposizioni sullo stralcio anche alla sorta capitale, chance che precedentemente era, invero, preclusa. Si chiede, pertanto, alle SS.VV. di considerare l’opportunità di avvalersi di tale possibilità, in considerazione della vetustà delle pretese tributarie vantate nella gran parte dei casi nei confronti di cittadini che versano in condizioni economiche non facili, portando il provvedimento all’attenzione del prossimo Consiglio comunale. Tale deliberazione - ha concluso - eviterebbe inutili e spesso poco proficui e costosi contenziosi e pulirebbe il bilancio da residui attivi portati annualmente da svariati lustri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Comune stralci i tributi locali fino al 2015": la richiesta di Celano (FI)

SalernoToday è in caricamento