menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La visita a Camerota

La visita a Camerota

Ambasciatore morto in Congo, lo scorso anno la visita a Camerota: "La mia è una missione"

Il cordoglio dell'amministrazione comunale cilentana e dei parlamentari salernitani. Cirielli (FdI): "La Procura apra un'inchiesta per risalire a mandanti ed esecutore, non devono restare impuniti". Tofalo (M5S): "Vicinanza alle famiglie delle vittime"

"Quella dell'ambasciatore è una missione, a volte anche pericolosa, ma abbiamo il dovere di dare l'esempio". Erano queste le parole che l'ambasciatore Luca Attanasio rilasciò a Camerota il 12 ottobre scorso, in occasione del ricevimento del premio internazionale "Nassiriya per la pace", consegnato dalla locale associazione culturale "Elaia". Questa mattina, alle 9 ora italiana, Attanasio è deceduto insieme al carabiniere Vittorio Iacovacci a seguito di un attentato terroristico a un convoglio Onu nell'est del Congo, a Goma. Nella zona dei monti Virunga, tra Congo Ruanda e Uganda, operano molti gruppi armati e spesso prendono di mira i ranger del parco. "In Congo - disse Attanasio durante il suo intervento nel Cilnto - parole come pace, salute, istruzione, sono un privilegio per pochissimi, e oggi la Repubblica Democratica del Congo è assetata di pace, dopo tre guerre durate un ventennio".

I messaggi di cordoglio

Il sindaco di Camerota Mario Salvatore Scarpitta e l’amministrazione comunale esprimono “profondo cordoglio”.  Il deputato salernitano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli scrive: “Mi auguro che il Governo italiano, tramite il ministro Luigi Di Maio, ricostruisca in tempi rapidi la dinamica dell’accaduto e che la Procura di Roma apra un’inchiesta per risalire all’identità di mandanti ed esecutori dell’attentato, che non devono rimanere impuniti. Sarebbe opportuno, da parte del Governo, anche un rafforzamento delle misure antiterrorismo per il nostro personale diplomatico e militare impegnato nelle Nazioni più a rischio. Esprimo la mia vicinanza e il più sentito cordoglio alle famiglie delle vittime che meritano giustizia”. Gli fa eco l’ex sottosegretario alla difesa Angelo Tofalo (M5S): “È una tragedia che provoca un dolore immenso. Una attacco vile che lascia senza parole, a cui va la mia più ferma condanna. Ai familiari delle vittime che stringo in un forte abbraccio va tutto il mio cordoglio. Un pensiero particolare lo voglio rivolgere a tutti i nostri uomini e donne dell’Arma dei Carabinieri e delle altre Forze armate impegnati nelle missioni internazionali. Seguo con grande sgomento e apprensione l’evolvere della situazione. Le rappresentanze diplomatiche di ogni Paese rappresentano importanti canali di dialogo soprattutto nelle aree meno stabili. Non devono assolutamente diventare gli obiettivi di vili attacchi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid a Salerno, 20 positivi: c'è anche una ultracentenaria

  • Cronaca

    Donna si lancia dal balcone e muore: dramma a Sarno

  • Cronaca

    Annamaria Ascolese è morta: fu sparata dal marito carabiniere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento