Emergenza Covid-19: cosa dovremo aspettarci dalla "fase 2"

La task force voluta dal Governo per la ripartenza dell'Italia sta lavorando ad una serie di ipotesi per tornale gradualmente alla normalità

In questi giorni si sta iniziando a riflettere sulla cosiddetta Fase 2 dell'emergenza Covid-19. La task force voluta dal Governo per la ripartenza dell'Italia sta lavorando ad una serie di ipotesi per tornare gradualmente alla normalità. Vediamo alcune delle ipotesi più accreditate.

Uffici e negozi

In tutti gli esercizi commerciali e negli uffici sarà indispensabile la presenza di dispenser di gel disinfettante. Il percorso di entrata dovrà essere, qualora fosse possibile, diverso da quello dell'uscita. Tutte le persone a contatto con il pubblico dovrebbero indossare guanti monouso e mascherine protettive. Le pulizie dovranno essere effettuate due volte al giorno e dovranno essere puliti, con regolarità, anche gli impianti di areazione. Dovrebbe essere obbligatorio l'utilizzo di guanti e mascherina per acquistare alimenti e bevande.

Altra novità importante per evitare l'assembramento sarà l'obbligo, per i locali commerciali sotto i 40 metri quadrati, di poter ospitare un solo cliente ed al massimo due operatori. Per i locali commerciali, invece, ci dovrebbero essere altre misure per evitare l'assembramento.

Trasporti pubblici

La frequenza dei trasporti pubblici dovrebbe aumentare per evitare assembramenti non necessari. Anche in questo caso potrebbero essere obbligatori i guanti e le mascherine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parrucchieri bar e ristoranti

Questi potrebbero essere gli ultimi esercizi a riaprire. Per i parrucchieri, barbieri e centri estetici sarà necessario l'utilizzo di guanti e mascherine e l'ingresso contingentato con un rapporto numero di clienti/operatore di 1 a 1. Nei bar e nei ristoranti sarà necessario mantenere il metro di distanza per il servizio al bancone mentre i tavoli potrebbero essere distanziati anche di due metri, per permettere il passaggio in sicurezza dei camerieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento