Pasticceria 4.0 ai tempi del Covid-19: distanze ma non senza tradizione, la ripresa di Romolo

In merito alle consegne in città, Romolo si affida da tempo a SalernoBikeMessanger, mentre per le spedizioni ha creato un eCommerce per raggiungere i clienti lontani da Salerno

Lo staff di Romolo

Al lavoro, le attività commerciali del nostro territorio in vista della riorganizzazione per la riapertura e il servizio a domicilio previsti dal 27 aprile, per la “fase 2”, come stabilito dall'ordinanza regionale di oggi. Tra i tanti alle prese con il riassestamento, la storica Pasticceria Romolo di Salerno. "Il settore alimentare è caratterizzato da nuovi trend: c’è stato un grande ritorno al passato, alla preparazione casalinga del pranzo e della cena coinvolgendo tutta la famiglia per trascorrere il tempo. - ha osservato Ilaria Mazza della pasticceria di Corso Garibaldi-  E’ cambiato il modo in cui si percepisce il cibo, c’è una maggiore consapevolezza di quello che si mangia. Tuttavia restare a casa, non significa rinunciare ai propri piaceri, per questo abbiamo deciso di ripensare alla nostra offerta di prodotti ampliando il servizio di consegna a domicilio. I compleanni, gli onomastici, una nascita, verranno comunque festeggiati in casa e il nostro ruolo è quello di farli festeggiare ai nostri clienti nel modo più dolce. Negli ultimi tempi si è sviluppato anche il fenomeno dell’aperitivo a casa, per questo abbiamo pensato di creare una box speciale di degustazione di vino accompagnato da stuzzichini salati. Stiamo ripensando a nuove forme di contatto con i clienti: ordini telefonici e consegna a casa , ordini online, con la creazione di menù specifico".

Il servizio a domicilio

In merito alle consegne in città, Romolo si affida da tempo a SalernoBikeMessanger, un servizio ecologico, mentre per le spedizioni ha creato un eCommerce per raggiungere tutti quei clienti lontani da Salerno a causa delle restrizioni legate e al Covid-19. "E’ stato molto importante confrontarsi anche con le altre realtà salernitane per capire in che modo stare vicino ai nostri clienti e affrontare la situazione. Abbiamo aderito a Salernity, un progetto digitale per mantenere vivo il senso di comunità, uno spazio virtuale i cui i commercianti hanno dato i loro consigli. - continua Ilaria Mazza-  Una campagna social promossa dall’assessore al commercio del Comune di Salerno, Dario Loffredo e realizzata in collaborazione con le Associazioni locali Buon Vivere e A lab. Le piccole imprese che si sono unite per sostenersi durante la crisi continueranno ad esplorare nuove opportunità che la micro-rete può offrire. Attraverso la condivisione di competenze e risorse è possibile innovare e crescere. Abbiamo condiviso le tradizioni della pasticceria napoletana dei dolci pasquali, ricette dal mondo del caffè, curiosità sul cioccolato. Un altro progetto innovativo a cui abbiamo partecipato è stato quello di Cucina Continua, un ponte virtuale che mette in connessione ristoranti e bar con i clienti che vogliono sostenere il proprio locale del cuore scommettendo sulla riapertura attraverso l’acquisto dei Dining  Bonds, ricevendo un buon feedback da parte dei nostri clienti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli spunti

Impiegando il tempo della chiusura nello studio e nella ricerca per ampliare le conoscenze dei collaboratori verso il mondo del caffè, del tè e del vino, coinvolgendo non solo la parte del bar ma anche i responsabili della vendita e della produzione, Romolo ha avuto nuovi imput di crescita personale e professionale. "La sicurezza è un imperativo non solo in laboratorio ma anche durante la consegna, stiamo studiando un protocollo per tutte le persone che lavorano con noi. - concludono dalla pasticceria - Non sarà semplice come riaprire l’attività dopo una normale chiusura, le abitudini di consumo sono cambiate, ma siamo fiduciosi che nel lungo termine la qualità dei nostri prodotti sarà il nostro punto di forza per superare la crisi. Questa situazione ci darà la possibilità di realizzare delle idee che altrimenti non si sarebbero mai sviluppate. Dovremmo rimboccarci le maniche come hanno fatto i nostri genitori. Ringraziamo tutti i nostri clienti per averci dimostrato il loro affetto in questo momento difficile, specialmente nei giorni di festa attraverso i tanti messaggi".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento