Attualità

Covid e movida, De Luca tuona: "Qui ci vuole il lanciafiamme"

Movida e scuole, le mascherine, il rischio della dad e il "lanciafiamme". Il vecchio slang è stato rispolverato dal governatore della Regione Campania, a margine di un evento al quale ha partecipato, a Pozzuoli

Movida e scuole, le mascherine, il rischio della dad e il "lanciafiamme". Il vecchio slang è stato rispolverato dal governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine di un evento al quale ha partecipato, a Pozzuoli. E' servito per chiedere rigore e prudenza. De Luca si è rivolto in questo anche ai giovani e ha fatto riferimento all'inizio del nuovo anno scolastico, a settembre.

La movida


"Ogni tanto mi arrivano dei video: si entra nel locale, lì fanno finta di controllare e all’una di notte ci sono centinaia di giovani uno addosso all’altro: non va bene. Qualcuno diceva: qui veramente ci vuole il lanciafiamme”, ha detto con un'autocitazione. E' favorevole anche al Green Pass. "Lasciamo perdere l’imbecillità dilagante di chi confonde l’irresponsabilità con la libertà. Per me mettiamo 200 Green Pass, non uno – ha aggiunto – nella gerarchia dei valori la vita viene prima di tutto. Bisogna essere responsabili, ormai abbiamo dimenticato che cosa vuole dire dare un abbraccio, stringere la mano o dare un bacio a una nipotina. A voi chiedo di aiutarci, ai ragazzi e alle ragazze dico di non fare gli scapigliati. Oggi siamo a 330 positivi".


Le scuole

“Non c’è nessun obbligo a vaccinarsi ma neanche a tenere le scuole aperte - ha commentato - Se abbiamo in un istituto solo il 10% di ragazzi vaccinati è chiaro che si fa la dad, non c’è niente da fare, non è che possiamo creare focolai con le nostre mani. Ma non penso che ci voglia molto a capirlo, occorre un impegno straordinario che occorre soprattutto ai ragazzi e alle ragazze per andare finalmente a scuola. E avere una vita tranquilla. Bisogna fare uno sforzo in più. Apriremo quando saremo tranquilli”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e movida, De Luca tuona: "Qui ci vuole il lanciafiamme"

SalernoToday è in caricamento