Covid, De Luca attacca il Governo: "Dividere l'Italia in zone? E' demenziale"

Il governatore della Campania: "Se chiedete a me oggi in che zona siamo, non ve lo so dire. Figuratevi un povero cristo di operatore commerciale, un albergatore che deve pensare"

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a margine di un sopralluogo all'Ospedale del Mare a Napoli dove si è verificato un crollo nel parcheggio, attacca la ripartizione dell'Italia in zone di rischio. "Zona gialla, zona rossa, arancione. Un giorno sì e un giorno no. Cose demenziali. Se chiedete a me oggi in che zona siamo, non ve lo so dire. Figuratevi un povero cristo di operatore commerciale, un albergatore che deve pensare. Servono scelte chiare ed applicabili, altrimenti con le mezze misure allunghiamo i tempi dell'epidemia mandiamo al manicomio un Paese intero".

Le critiche 

Per De Luca "sarebbe irresponsabile prendere oggi decisioni sulla mobilità, per la scuola, senza aver verificato prima, alla fine di gennaio, qual e' il dato epidemiologico e senza aver verificato la ricaduta del periodo festivo, visto che e' evidente che ci sia stato un rilassamento nel periodo festivo. Abbiamo i Paesi intorno a noi che sono rovinati e nessun Paese e' una isola, il virus circola" ha concluso l’ex sindaco di Salerno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

Torna su
SalernoToday è in caricamento