Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

De Luca sui vaccini e sulle preoccupazioni per l'autunno, poi boccia i bonus: "No al parassitismo"

De Luca: "Ai giovani occorre il lavoro, non servono i bonus e ricordo che al Sud i regali servono a finanziare la manovalanza di Camorra, Mafia e 'Ndrangheta"

"In una settimana completiamo l'immunizzazione del comparto turistico alberghiero"

Lo ha annunciato il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nella consueta diretta del venerdì su Facebook. Riflettori puntati sui vaccini: "Stiamo per vaccinare i maturandi, se arrivano i vaccini entro domenica, così dai primi di giugno somministriamo le dosi ai ragazzi per l'esame di maturità. A chi ha sopra i 18 anni  spetta il vaccino Johnson & Johnson, mentre sotto i 18 anni dovremo procedere con Pfizer", ha fatto sapere il presidente della Regione.

De Luca sulle criticità per i matrimoni

Abbiamo un problema che riguarda i matrimoni: abbiamo lavorato per renderli possibili ad inizio giugno, abbiamo raggiunto un accordo con il settore alberghiero con un protocollo, ma è intervenuto il comitato tecnico scientifico per fissare altri parametri, come il numero delle presenze nelle cerimonie e all'esterno dei locali. Non è stata ancora presa una decisione, per cui i ristoratori potranno partire da metà maggio, come previsto dal Governo.

Cosa fare se al ristorante arrivano famiglie reduci da cerimonie? L'unica cosa da fare è rispettare le norme già previste al ristorante, in attesa che il Governo dia risposte al Cts.

L'appello

Inoltre, per il Governatore non è superfluo richiamare i cittadini a una costante prudenza, "perchè molti cittadini, circa un 15%, non è disponibile a vaccinarsi, quindi centinaia di migliaia di persone sono esposte al contagio". Inoltre, De Luca ricorda come a settembre ci sia l'apertura dell'anno scolastico generalizzata: "Se non avremo completato la vaccinazione per gli alunni e fatto il richiamo per il personale scolastico, rischiamo di avere una nuova diffusione del contagio- sottolinea De Luca- E poi non dobbiamo abbassare la guardia per un terzo elemento: la seconda vaccinazione al personale sanitario che a ottobre, novembre, dicembre non avrà più la copertura immunitaria e quindi si creerebbe un'altra epidemia per gli ospedali".

I dubbi sui temi nazionali

Non apprezza la linea di Draghi, il Governatore De Luca, in merito alla centralizzazione delle competenze per la pubblica amministrazione in quanto per il presidente, ad esempio, sul fronte distribuzione dei vaccini, sarebbe stato meglio optare per una gestione diretta da parte delle Regioni. In merito ai 10mila euro immaginati per i 18enni, poi, De Luca ha bocciato l'idea: "Ai giovani occorre il lavoro, non servono i bonus e ricordo che al Sud i regali servono a finanziare la manovalanza di Camorra, Mafia e 'Ndrangheta - ha sottolineato - Sì ad investimenti seri per il lavoro e per la formazione, ma no a bonus inutili. Occorre insegnare ai giovani che nella vita si combatte, è pericoloso educarli al parassitismo".


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca sui vaccini e sulle preoccupazioni per l'autunno, poi boccia i bonus: "No al parassitismo"

SalernoToday è in caricamento