rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità

Dai fondi per il Sud all'abuso d'ufficio, poi l'appello per la quarta dose: De Luca a tutto campo

Il presidente della Regione Campania, durante la diretta Facebook del venerdì, sottolinea anche la sua posizione rispetto al Reddito di Cittadinanza

In Campania, per quanto riguarda il Covid, "nessuna novità in particolare", ma "il mio invito alle persone fragili, agli anziani, è di vaccinarsi con la quarta dose insieme alla vaccinazione antinfluenzale". Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca , nel corso della diretta Facebook del venerdì. "In Cina sono stati individuati 31mila positivi Covid, rispetto alla popolazione della Cina è una cifra banale, i cinesi sono un miliardo e 400 milioni, ma è piccolo campanello d'allarme perché quello che succede in Cina arriva in Europa con un mese e mezzo, due mesi di ritardo. Auguriamoci di no questa volta anche perché - ha aggiunto il governatore - abbiamo alle spalle una importante campagna di vaccinazione, che abbiamo fatto anche in Italia, nonostante i No Vax e nonostante l'opportunismo di Fratelli d'Italia e della Lega per un anno e mezzo. Quindi abbiamo una protezione importante, però, stiamo attenti perché il virus corre, le varianti corrono". De Luca ha invitato alla prudenza: "Come vedete, in qualche caso, l'unico che individuate con la mascherina è il presidente della Regione Campania, non fa niente, io continuo a dare l'esempio. Nei luoghi di assembramento, nei luoghi al chiuso, ci avviciniamo alle feste, ai cenoni, per l'amor di Dio un po' di prudenza: fatevi qualche tampone in più e mettetevi la mascherina quando ci sono gli assembramenti. Non è un grande sacrificio, ma un elemento di prudenza non guasta".

I fondi per il Sud 

De Luca è tornato anche ad affrontare la questione legata ai finanziamenti per il Sud criticando anche il nuovo governo di Giorgia Meloni: "Il Fondo sviluppo e coesione, già oggetto di una polemica con il governo precedente, non viene sbloccato. Dunque rialimentiamo la polemica anche con questo governo. Fondo sviluppo e coesione significa 20 miliardi di euro destinati al Sud, di cui 5.5 miliardi alla Regione Campania. Stanno bloccando i finanziamenti destinati al Sud, perchè stanno tentando di assorbire, diciamo così, volevo dire 'rubare', i soldi destinati al Sud per spalmarli sul resto del Paese. Non va bene, non è tollerabile. Sta di fatto che quei 20 miliardi rimangono bloccati".

La prudenza sul RdC

"Sul reddito di cittadinanza c'è una discussione molto ideologica, ed è sbagliato. Il problema si risolve con controlli preventivi, non dando prima i soldi e poi facendo i controlli. Questa misura, che avrebbe risolto i problemi al 90% non è stata adottata, si è preferito affrontare il tema in termini ideologici". "Tutte le forze politiche - ha ricordato De Luca - hanno detto che la misura andava modificata. E' compito doveroso dello Stato aiutare la povera gente e colpire chi la percepisce indebitamente. Per quanto concerne i giovani tutti hanno detto che servivano delle modifiche, tranne FdI che proponeva l'eliminazione del reddito. La sensazione - ha aggiunto De Luca - è che si vogliano assorbire quelle risorse ancora una volta per spalmarle a livello nazionale e questo e' inaccettabile. Hanno rinviato la decisione finale al termine dell'anno prossimo - ha concluso - e vedremo che proporranno".

L’abolizione dell’abuso d’ufficio

"In dieci anni nessuno ha avuto il buon senso di eliminare questa figura di reato così come è configurata. Non si è fatto nulla per la vigliaccheria politica del Pd, anche quando questo partito ha espresso ministri della Giustizia, e per la ignavia e la vigliaccheria di tutto il resto dello schieramento politico". De Luca torna all'attacco sul tema dell'abuso d'ufficio, alla luce delle ultime dichiarazioni del presidente del Consiglio, che ha aperto alla possibilità di modificare questa figura di reato per la parte che riguarda gli amministratori pubblici. Il presidente della Regione Campania dice di non voler più tollerare dichiarazioni su questo punto, definendosi "l'unico esponente politico italiano" che negli ultimi dieci anni ha segnalato la necessità di modificare questa figura di reato e, per alcuni versi, di cancellarla. "Questo reato viene definito come violazione di leggi, norme e regolamenti - argomenta - cioè tutto diventa un reato inevitabile. E' una cosa ignominiosa". Ora, aggiunge De Luca nel corso della consueta diretta Facebook, "per l'ennesima volta abbiamo un impegno a modificare l'abuso d'ufficio, il governo si è appena insediato, quindi abbiamo il dovere di aspettare per verificare i risultati. Vediamo se dopo dieci anni riescono a produrre qualcosa", conclude. 

Il Superbonus 

In Campania le domande di presentazione delle pratiche per accedere al Superbonus edilizio verranno accettate anche via pec. "Con una decisione irresponsabile - ha sottolineato il governatore De Luca - il Governo ha stabilito che oggi è l'ultima giornata utile per presentare le pratiche del Superbonus. In Campania abbiamo deciso di accettare che le domande possono essere presentate anche via pec anziché sul sito dedicato che si è bloccato nella giornata di ieri dopo aver ricevuto centinaia di domande in un arco di tempo brevissimo. E così - ha concluso il presidente della Campania - abbiamo dato l'ok alla Pec".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai fondi per il Sud all'abuso d'ufficio, poi l'appello per la quarta dose: De Luca a tutto campo

SalernoToday è in caricamento