Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Green pass: ecco cosa cambia dal 1° settembre, nuovi obblighi all'università e sui mezzi di trasporto

Sui mezzi del trasporto pubblico locale, tuttavia, non è previsto l'obbligo della certificazione verde. All'ateneo di Salerno, i docenti controlleranno a campione gli studenti

Cambiano diverse norme sul green pass, dal 1° settembre. Per iniziare, l'Università di Salerno ha pubblicato il protocollo di sicurezza di Ateneo, valido fino al 31 dicembre, che regolamenta gli accessi al campus e le modalità di fruizione dei servizi offerti, termine di cessazione dello stato di emergenza. Oltre al possesso del Green Pass, per poter accedere al campus sarà necessario esibire il proprio QR code personale permanente all'ingresso, generabile presso questo link.

Per gli studenti universitari, la verifica della certificazione verde Covid19 sarà effettuata a campione dai docenti durante le attività didattiche tramite l’applicazione di verifica nazionale VerificaC19 installata su un dispositivo mobile. Resta comunque garantita la possibilità di partecipare alle attività didattiche o curriculari nella modalità a distanza, mentre tutta l’utenza interna che è presente nei Campus deve avere con sé la certificazione verde Covid19 in  formato cartaceo o digitale, oppure apposita certificazione medica di esenzione alla vaccinazione. 

Scuola

Dal 1 settembre il Green Pass diventa obbligatorio per tutto il personale scolastico: chi è sprovvisto di certificazione verde rischia la sospensione senza stipendio. Per gli studenti non c’è obbligo di Pass, fino alla fine delle scuole superiori. Le lezioni saranno svolte in presenza con mascherina obbligatoria (tranne per i bambini minori di 6 anni) e restano raccomandati il distanziamento di almeno un metro, dove possibile, nonchè il divieto di accedere a scuola con temperatura superiore ai 37,5°. 

L'obbligo su treni, aerei navi e traghetti

Dal 1 settembre il Green Pass è obbligatorio per i mezzi di trasporto a lunga percorrenza, alias aerei, navi e traghetti (con eccezioni) e dei treni (con eccezioni), anche per i viaggi nazionali, per i quali ora occorre essere vaccinati contro il Covid o essere guariti dal Covid o essere risultati negativi a un tampone nelle 48 ore che precedono la partenza. Per quanto riguarda navi e traghetti il Green Pass è obbligatorio solo per viaggi tra regioni differenti. Ma lo Stretto di Messina fa eccezione: in questo caso non serve il pass. Obbligo di certificazione verde, infine, per Intercity, Intercity Notte e Alta Velocita, mentre si potrà continuare a viaggiare senza green pass sui treni regionali e, in genere, sui mezzi del trasporto pubblico locale, rispettando le norme in vigore in termini di mascherine e distanziamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass: ecco cosa cambia dal 1° settembre, nuovi obblighi all'università e sui mezzi di trasporto

SalernoToday è in caricamento