Attualità

Covid, De Luca: "Senza Green pass rischiamo di richiudere tutto, indossare sempre la mascherina"

Il presidente della Regione Campania ha fatto il punto della situazione nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio

"Senza Green Pass, a fine agosto, dopo i gavazzamenti agostani e ferragostani rischiamo di dover richiudere tutto. Il Green Pass è un aiuto a tenere aperte le attività economiche". Lo ha dichiarato, nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio, il governatore della Campania Vincenzo De Luca: “Contro il Green pass ho assistito a manifestazioni stupide. Ho visto immagini di parlamentari di Fratelli d'Italia con cartelli con su scritto “no Green pass”. Che significa? Prendiamo l'esempio concreto dell'accesso ai ristoranti con il Green pass: questa cosa favorirebbe una maggiore presenza dei cittadini nei locali, se uno sa che all'interno ci sono solo persone vaccinate. Senza questa decisione a fine agosto, dopo i gavazzamenti, noi rischiamo di richiudere tutto. Ci vuole tanto a capire che si tratta di un aiuto per tenere aperte le attività economiche?".

Le mascherine

Immancabile l’appello per l’utilizzo delle mascherine: "Bisogna dire a tutti quanti che, anche quando si è vaccinati, bisogna indossare la mascherina". "Quando diciamo che il vaccino Pfizer ha una copertura del 92% - ha spiegato De Luca - vuol dire che c'è un 8% di persone anche vaccinate con Pfizer o con Moderna che può contagiarsi, nonostante l'avvenuta vaccinazione. Il vantaggio è che chi si ammala e si contagia essendosi vaccinato non va in terapia intensiva, non ha problemi gravi, diventa positivo ma senza gravi ricadute sanitarie. Il 99% delle persone decedute per Covid non erano vaccinate. Da questi dati scientifici deve arrivare a tutti quanti noi la spinta a completare la campagna di vaccinazione". De Luca ha riconosciuto che "c'è stato un rallentamento in queste settimane, e comprendiamo ovviamente che dopo un anno e mezzo siamo un po' tutti quanti stremati, comprendiamo che anche il personale sanitario ha bisogno di respirare, siamo arrivati ormai ad agosto, c'è da organizzare un minimo di rotazione per le ferie. Ma prepariamoci a riprendere la campagna di vaccinazione già dall'ultima settimana di agosto in grande, e dove possibile continuiamo a vaccinarci anche ad agosto".   

Il bilancio sui contagi e vaccini 

"In Campania abbiamo oggi 355 nuovi positivi, la grandissima parte dei quali asintomatici o hanno lievi sintomi. Non registriamo un appesantimento di presenze negli ospedali. Questo ci dà un po' di serenità" ha annunciato il governatore. La nostra regione, intanto, ha raggiunto la soglia dei 3 milioni di cittadini con doppia dose di vaccino anti Covid-19. "Raggiungiamo oggi i 3 milioni di cittadini immunizzati in Campania - ha confermato De Luca - e dobbiamo arrivare a 4 milioni e 200mila cittadini immunizzati. Quindi dobbiamo continuare con tenacia la campagna di vaccinazione fino a ottobre". Il tempo nel quale completiamo la campagna di vaccinazione è decisivo per impedire la diffusione di altre varianti". "Più perdiamo tempo – ha sottolineato - più corriamo il rischio di incontrare altre varianti meno sensibili al vaccino. Poi la situazione diventerebbe complicata. Il tempo è determinante per tornare alla vita normale"

La scuola

De Luca ha parlato anche del rientro in classe per docenti e studenti: "In Campania c’è un livello altissimo di vaccinazioni del personale scolastico. Per riaprire tutte le scuole in presenza pero' dobbiamo completare la campagna di vaccinazione sotto i 18 anni. Se si vuole evitare la Dad bisogna completare la vaccinazione della popolazione studentesca – ha aggiunto il presidente - solo questo consentirà di avere un anno scolastico normale. Tutto il resto, compreso il discorso riguardante il trasporto pubblico, non serve a niente" . 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, De Luca: "Senza Green pass rischiamo di richiudere tutto, indossare sempre la mascherina"

SalernoToday è in caricamento